D’Antona Vito

Avola Salvador

Consiglieri Comunali

Modica Al Sig. Sindaco del Comune di Modica

Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Modica

p. c. Agli Organi di Informazione

 

Oggetto:

I sottoscritti D’Antona Vito e Avola Salvador, Consiglieri Comunali del Centrosinistra,

- tenuto presente l’Accordo di Programma per l’utilizzo dei fondi “ex Insicem”, stipulato in data 26.7.2006, tra la Provincia Regionale di Ragusa, la Camera di Commercio di Ragusa, il Consorzio Asi di Ragusa e i comuni della provincia, finalizzato alla definizione dei tempi e delle procedure per l’utilizzo delle risorse assegnate a seguito del trasferimento delle somme discendenti dalla liquidazione dell’Azasi, pari a Euro 58.000.000,00;

- Preso atto che nell’allegato piano di utilizzo del predetto accordo a favore del Comune di Modica sono previsti due interventi, uno relativo ad un progetto di ampliamento della zona artigianale di contrada Michelica per un importo di Euro 6.000.000,00, da finanziarsi con i ribassi d’asta delle infrastrutture contenute nell’accordo e l’altro relativo alla realizzazione di una nuova area artigianale per un importo di Euro 11.000.000,00, di cui Euro 1.500.000,00 a valere sui predetti fondi;

- Visto che appare urgente che il Comune di Modica, al fine di accedere ai finanziamenti previsti dall’accordo per l’uso dei fondi “ex Insicem” nonché alla partecipazione a futuri bandi regionali a valere su fondi comunitari e finalizzati alla realizzazione di nuovi insediamenti artigianali, si munisca di progetti esecutivi relativi sia all’ampliamento della zona artigianale di Michelica, sia alla realizzazione di una nuova area artigianale a Modica Alta;

- Rilevato che in ordine alla zona artigianale di Michelica sembra che il suo ampliamento possa essere pregiudicato da un piano costruttivo finalizzato alla realizzazione di ottanta villette su una superficie di circa 55.000 metri quadrati adiacente alla attuale zona artigianale e da un progetto per la realizzazione di un centro commerciale sempre ai confini della zona in questione;

- Vista la nota della Cna di Modica, la quale facendosi carico della preoccupazione della categoria, manifesta la necessità, viceversa, di ampliare l’attuale sito, stante il fatto che circa centocinquanta imprese artigiane hanno manifestato la volontà di insediarsi nella zona artigianale per rispondere alle esigenze di crescita della loro attività;

Chiedono al Sindaco

- Quali iniziative intende adottare affinché il Comune di Modica si munisca dei progetti esecutivi di ampliamento della zona artigianale di contrada Michelica e della realizzazione dell’area artigianale di Modica Alta, al fine di utilizzare le risorse previste dall’accordo di programma dei fondi “ex Insicem” e di altri eventuali finanziamenti;

- Se risulta fondata la preoccupazione in ordine alla esistenza di progetti di iniziativa privata la cui approvazione potrebbe impedire l’ampliamento della zona artigianale di Michelica;

- Che la presente venga discussa alla prossima riunione del Consiglio Comunale

Modica, 31.10.2007

Vito D’Antona

Salvador Avola

Letto 6399 volte