D’Antona Vito Consigliere SD Modica

Dichiarazione del Consigliere Comunale del Movimento Sinistra Democratica, Vito D’Antona.

La clamorosa decisione, assunta sabato 17 novembre, da parte dei partiti della coalizione di centrodestra di rinviare la crisi interna alla maggioranza ad oltre quattro mesi conferma, se mai ce ne fosse stato bisogno, la incapacità della coalizione di chiudere una vicenda che ruota attorno ad una migliore spartizione delle poltrone, se è vero che il punto fondamentale del documento firmato dai partiti di centrodestra rimane il riconoscimento a Forza Italia del quarto assessorato.

I passaggi politici di queste settimane dimostrano con chiarezza la vera natura della crisi: la richiesta avanzata da Forza Italia di dimissioni di un assessore e del Presidente del Consiglio Comunale, rei di avere lasciato il partito per approdare con l’Mpa, il rifiuto dell’on.le Minardo a mettere in discussione gli incarichi, la controversia sulla titolarità della delega ai servizi sociali, il tentativo, fallito, di aumentare il numero degli assessori per fare posto anche ad Alleanza Nazionale, la disponibilità, al pari di merce di scambio, degli incarichi di difensore civico, di direttore generale del Comune, di presidente della società Modica Multiservizi.

La dimostrazione di una coalizione allo sbando e litigiosa è venuta anche dall’ultima riunione del Consiglio Comunale, caratterizzata, in primo luogo, dal silenzio assoluto degli esponenti del centrodestra sulla crisi in corso, a fronte delle richieste dell’opposizione, e, in secondo luogo, dalla assenza di una buona parte dei consiglieri di Forza Italia, che ha avuto come conseguenza la mancanza del numero legale e lo slittamento della seduta, tenutasi successivamente solo per la presenza del consigliere dell’Mpa.

La verità è che la repentina decisione di rinvio della soluzione della crisi è stata sicuramente dettata dalla improvvisa presa di coscienza, dovuta alle continue denunce del centrosinistra e dell’opinione pubblica, anche quella più vicina al centrodestra, sulla evidente situazione di ingovernabilità della città, attanagliata da una crisi finanziaria del Comune senza precedenti e con centinaia di famiglie costrette a convivere con un ritardo costante nel pagamento delle retribuzioni, dai dipendenti comunali, ai soci delle cooperative, ai dipendenti della Multiservizi, ai dipendenti della ditta Busso, ecc.

Modica, 18.11.2007

Vito D’Antona

Letto 4834 volte