Comitato per i Diritti del Cittadino - 23 Gennaio 2008

Il quartiere d’Oriente sommerso di rifiuti. Perché?

Ci chiediamo e chiediamo a chi di competenza come mai proprio il quartiere d’Oriente è rimasto, per diversi giorni, tra i rifiuti con i cassonetti stracolmi di sacchetti maleodoranti? Ancora una volta il quartiere e i cittadini che vi risiedono vengono trascurati. Alla prima emergenza o necessità, a pagarne le conseguenze sono quasi sempre i cittadini del quartiere d’Oriente. Così è successo anche in occasione di eventi lieti come la Notte bianca. Per l’occasione, infatti, non sono stati previsti, così come per gli altri quartieri della città, i bus-navetta e il quartiere è stato “usato” come valvola di sfogo per la città e come zona parcheggio. Ci chiediamo perché i disservizi causati dalla cattiva e superficiale amministrazione degli enti pubblici, debbano ricadere solo e sempre sui cittadini. Ma, dopo il danno anche la beffa! I cittadini del quartiere sono veramente incavolati, visto che in questi giorni, da un lato, si stanno vedendo recapitare le cartelle per il pagamento della Tarsu relativa all’anno 2007 mentre, dall’altro, gli tocca subire i disagi causati dai cumuli di rifiuti e dai cassonetti stracolmi di sacchetti maleodoranti nell’attesa di essere raccolti. Confidiamo nel buonsenso di chi ci amministra affinché fatti incresciosi come questi non abbiano più a verificarsi ed i quartieri della città di Modica così come i cittadini che vi risiedono abbiano tutti lo stesso dignitoso trattamento.

                                                                                                          (IL PORTAVOCE)

                                                                                                          Marco Giurdanella

Letto 7976 volte