COMUNICATO STAMPA
Il 13 Dicembre 2007 il Consiglio Comunale di Modica ha votato all’unanimità una mozione con la quale si dava mandato all’Amministrazione Comunale di attivarsi presso le istituzioni competenti e, in particolare, presso il Dipartimento della Protezione Civile, per reperire le risorse finanziarie necessarie alla progettazione ed alla tempestiva realizzazione degli interventi di cui necessita la Chiesa di S. Giovanni di Modica Alta e di inserire, tra i suddetti interventi, la scalinata ed i Santoni ivi allocati, alcuni dei quali pericolanti.
In un incontro avuto in data odierna con il Dirigente della Protezione Civile, per venire a conoscenza dello stato dell’arte, ho dovuto prendere atto che l’Amministrazione Comunale di Modica non ha ancora trasmesso la mozione votata dal Consiglio Comunale, né, risulta, abbia posto in essere alcuna iniziativa finalizzata ad acquisire tutti quegli elementi che possano dare certezza del recupero integrale di questa Chiesa, per restituirla, degnamente, ad una comunità e ad una città che ormai da troppi anni ne sono rimaste private.
Ancora una volta i proclami, i comunicati stampa e gli impegni presi non hanno avuto un seguito, a dimostrazione del fatto che l’obiettivo principale del Sindaco e dell’Amministrazione rimane quello di apparire pubblicamente, di curare l’immagine e di far credere sistematicamente che i meriti delle buone opere vanno attribuiti al Sindaco ed alla sua squadra, mentre le responsabilità per ciò che non funziona vanno sempre cercate altrove.
Sin dal 2002 questa classe dirigente si è contraddistinta per i megamanifesti e per l’esposizione mediatica, perdendo di vista il fine unico di una buona amministrazione: il servizio, a tratti umile, libero e disinteressato ai cittadini ed alla città.

Modica, 29/01/2008

Nino Cerruto
Consigliere Comunale
Una Nuova Prospettiva

Letto 8011 volte