Il consiglio comunale della farsa.

Solo in questo modo si può definire quanto si è avuto modo di vedere nella seduta consiliare del 15 febbraio.
Riunitosi su convocazione urgente per trattare svariati punti all’ordine del giorno, si è assistito solo a dei rinvii presso le compententi commissioni di due punti all’odg perché privi dei necessari pareri, alla mancata discussione di un punto perché l’assessore competente (Gerratana) presente in linea di massima durante l’intera seduta, si è assentato, con l’imbarazzo della maggioranza e della stessa Amministrazione, proprio quando doveva illustrare la proposta di delibera.
E’ saltata la discussione sulla mozione relativa ai fitti del Tribunale perché il Sindaco, pur presente, non aveva con sé il carteggio relativo all’argomento.
Rinviato pure il punto relativo all’approvazione del regolamento dei contributi per le festività religiose.
In sintesi, un consiglio comunale totalmente inutile.
Forse per questo era assente l’emittente che registra tutte le sedute del consiglio: avrà ritenuto opportuno non sprecare una videocassetta per riprendere il nulla.

I nostri consiglieri non si scandalizzino se la gente non crede più alla politica e preferisce i V-day.

Letto 4908 volte