Prima di tutto: grazie.

Grazie per la vostra passione, per l’entusiasmo e l’affetto che mi avete dimostrato. Grazie per avere fatto sentire alta la vostra voce ed avere sostenuto la mia, la nostra candidatura. In queste settimane ho visto moltiplicarsi i comitati e anche le adesioni all’appello lanciato da Consolo e da tanti intellettuali e artisti. Ognuno ha speso la propria professionalità, la propria credibilità e identità per Rita Borsellino e il leggere sul sito tante firme, insieme a tanti percorsi diversi, mi ha fatto comprendere quanto fosse importante fare di tutto perché il cammino intrapreso in questi anni potesse andare avanti.

Ve lo confesso: se ho scelto di andare in tandem con Anna Finocchiaro è anche per ognuno di quei nomi e per non tradire quel milione e 70 mila elettori che mi hanno dato la fiducia due anni fa. So che può sembrare un paradosso ma è così. Per come si erano messe le cose all’interno dell’Unione si sarebbe andati allo scontro e anche il nostro progetto avrebbe potuto avere contraccolpi negativi, vanificando il prezioso lavoro dei cantieri, espressione della passione e l’impegno di ciascuno di noi.

La mia scelta in questa direzione – dopo l’incontro di Pergusa – ha evitato che ciò accadesse e determinato l’unità delle forze del centrosinistra. E oggi con un progetto condiviso da più parlamentari, riuscire ad incidere dentro le istituzioni, diventa possibile. Oggi possiamo fare tutti un passo avanti.

La scelta di un tandem fa sì che si riparta dal programma elettorale scritto a 20 mila mani per la mia candidatura. Da Anna Finocchiaro ho avuto rassicurazioni di una campagna elettorale e di un’azione politica comune nel nome del cambiamento. Alla Sinistra l’arcobaleno, sempre in nome dell’unità, ho offerto la mia disponibilità a guidare la lista regionale, rafforzandola con altre candidature di Un’altra storia in ogni provincia e rinunciando alla presentazione di una lista mia per concentrare le forze, potere superare lo sbarramento elettorale che la legge impone e non rischiare l’estinzione di tutto ciò che si era costruito.

Non so se questa si dimostrerà la strada migliore. Lo vedremo. Di certo mi è sembrata la migliore oggi. Ciò che mi interessa e per cui lavoro da 15 anni è la mia terra, la mia gente, un progetto di cambiamento vero in nome di legalità, sviluppo, sostenibilità. La Sicilia vive un momento unico. Un momento in cui ci sono tutti i presupposti per creare una nuova maggioranza di governo e concretizzare un’unità di progetto anche oltre il centrosinistra.

In questa campagna elettorale ho deciso di mettere ancora una volta a disposizione dei siciliani, la mia faccia, la mia vita. Sono certa che se tutto ciò verrà compreso, questa campagna potrà essere l’inizio di una nuova stagione.

Per questo vi chiedo: restatemi accanto. Mi fido di voi.

Rita Borsellino


Idee, progetti e risorse per costruire l’alternativa in Sicilia

tel. 091.6118076 – fax 091.7496130 www.ritaborsellino.it

Letto 6051 volte