Gli scout AGESCI Modica 1 e i ristoratori per un pasto caldo ai poveriIn un clima politico infuocato dove il bene comune è sopraffatto dalla corsa alla poltrona, vogliamo segnalare una iniziativa di grande insegnamento.

La vogliamo segnalare per due motivi:

– nella Modica dei negozi, di eurochocolate, delle grosse automobili, dei palazzi, delle feste e delle cene ci sono realtà di degrado, disagio, miseria e povertà;

– ci sono giovani pensanti, sensibili, con alti ideali, capaci di spendersi gratuitamente per gli altri.

La notizia è tratta da RTM: http://www.radiortm.it/Notizia.asp?Id=11025

Ristoratori e scout insieme fanno mensa-solidale. Il clan Kerigma del gruppo scout Modica 1, per il secondo anno consecutivo ha avviato il progetto ispirato da una visita compiuta presso la missione “Speranza e Carità”, fondata a Palermo da fratel Biagio Conte.

Ogni domenica i 12 ragazzi del clan distribuiscono un pasto caldo ad alcune famiglie ma anche a singole persone bisognose residenti a Modica Bassa.

“Non essendo stato possibile per loro attrezzare una mensa fissa – dicono i promotori della pregevole iniziativa – il nostro impegno può andare avanti grazie al sostegno e alla generosità di alcuni esercenti della città che ci mettono a disposizione i prodotti da loro preparati”.

Grazie all’aiuto del Ristorante-Pizzeria La Fenice, del panificio San Luca, del Piccolo Bar e del panificio San Giuseppe, i ragazzi possono garantire un pranzo dignitoso a delle persone che vivono ai margini della società, senza la dovuta assistenza.

Questo tipo di esperienza ha contribuito ad accentuare nei ragazzi una già acquisita sensibilità nei confronti dei problemi legati alla povertà. “Vivere l’esperienza di Biagio Conte è stata per noi un’illuminazione – spiegano i ragazzi -.

Ci siamo resi conto della miseria che ci circonda e dell’indifferenza di tanta gente che potrebbe dare una mano e che non lo fa. D’altra parte però abbiamo anche avuto la possibilità di conoscere gente meravigliosa, che ha abbracciato il nostro progetto e ogni settimana ci sostiene con gratuità e gioia”.

Letto 13166 volte