Ha scritto anche corriere di RG

Da Radio RTM: http://www.radiortm.it/Notizia.asp?id=12407

SEQUESTRATO, A FRIGINTINI, UN SITO UTILIZZATO COME DISCARICA DI RIFIUTI SPECIALI. LO SCEMPIO ERA STATO DENUNCIATO DA “UNA NUOVA PROSPETTIVA”

Continua l’attività preventiva e repressiva delle Fiamme Gialle di Ragusa nel delicato settore della salvaguardia ambientale. Infatti, i militari appartenenti alla Tenenza di Modica hanno scoperto un sito utilizzato per l’abbandono ed il deposito di materiale pericoloso e, dopo vari appostamenti e sopralluoghi, mirati ad individuare gli autori delle violazioni, hanno sottoposto a sequestro tale vasta area, adibita a discarica abusiva, situata in Frigintini, contrada Gisirotta, nei pressi dell’alveo del torrente Tellesimo, affluente del fiume Tellaro, scempio già denunciato dal Movimento Una Nuova Prospettiva.

Nella discarica a cielo aperto, i finanzieri hanno rinvenuto rifiuti pericolosi di ogni tipo, tra cui soprattutto materiali ferrosi, da costruzione, e di scarto di cantieri edili nonché resti animali e plastiche di ogni tipo.

L’intervento è volto ad evitare che i rifiuti pericolosi possano creare ulteriore nocumento alla salute pubblica, inquinando le falde acquifere ed il corso d’acqua che scorre nelle immediate vicinanze, provocando così irreparabili danni ambientali.

In attesa dell’esito delle indagini per individuare i diretti responsabili dello smaltimento illegale dei rifiuti speciali e tossici, rinvenuti nelle predette zone, in virtù di quanto previsto dall’art. 250 del D.Lvo n. 152 del 2006, l’Ente territorialmente competente e, cioè, il Comune di Modica, dovrà provvedere alla bonifica ed al ripristino ambientale dei luoghi posti sotto sequestro.

L’intervento posto in essere dalle Fiamme gialle si colloca nella più vasta attività preventivo/repressiva ordinata dal Comando Provinciale della Guardia di finanza, che, nell’ultimo periodo, ha portato alla scoperta di altre due discariche a cielo aperto, anch’esse di notevoli dimensioni.

Il problema dello smaltimento dei rifiuti continua ad essere costantemente monitorato dalle Fiamme Gialle in tutta la provincia di Ragusa e sconcerta ancora di più il fatto che nonostante le severe leggi ed i controlli nello specifico settore, vengano commessi ancora illeciti di tale proporzione e si continui a perpetrare tale scempio ambientale.

Letto 18228 volte