Anche quest’anno a Modica vediamo spopolare molte liste civiche.

Anche quest’anno molta gente è stata “precettata” e o “invitata” a candidarsi.

Nel caso in cui il cugino, il parente, l’amico ti abbia chiesto il voto NON SENTIRTI OBBLIGATO A VOTARLO in quanto il voto deve servire a un tentativo reale di innovazione e soprattutto deve essere libero e pensato.

Si è soliti dar per scontato che UN VOTO NON FACCIA DIFFERENZA, CHE SE CON LA MIA AZIONE SPESSO “OBBLIGATA” DALLA FAMIGLIA, DAGLI AMICI, ECC. O SEMPLICEMENTE NON RAGIONATA IO NON POSSA CAMBIARE LE SORTI DELLA MIA CITTA’… NON è VERO.

Il voto è un dovere CIVICO oltre che un DIRITTO e deve esser esercitato nel modo più LUCIDO, GIUSTO e soprattutto LIBERO!

Prima di decidere per chi votare poniti queste domande:
–> qual’è la lista che voglio votare… e perchè ha deciso di presentarsi…?
–> a quale schieramento appartiene?
–> da chi è sostenuta, ovvero chi c’è dietro la lista?
–> se io voto quella lista chi sarà il/i probabile/i eletti?
–> la città di quale gente ha bisogno?
–> con il mio voto, dato a persone “utili” e “libere”, posso contribuire a cambiare qualche cosa?
–> con il mio voto posso contribuire ad evitare il pericolo che “certe persone” (“certi amici degli amici”) vadano in consiglio?
–> quali motivazioni hanno spinto il cugino, l’amico a candidarsi?

Una Nuova Prospettiva

Diffondi, se ti fa piacere… :-)

Letto 15718 volte