“Riparte la città!” è lo slogan che è stato scelto per il tour di Antonello Buscema che porterà nei quartieri il suo programma per far ripartire Modica.
Questa mattina in conferenza stampa di fronte a Palazzo San Domenico Buscema ha presentato l’autovettura che girerà per tutti i quartieri della città: “Ho voluto mettere a disposizione la mia automobile personale –ha spiegato- opportunamente attrezzata per portare il nostro programma in ogni angolo di Modica e all’attenzione di ogni cittadino”.
Lo slogan che il mezzo porterà in giro da oggi fino alla fine della campagna elettorale è la sintesi del messaggio che Buscema vuole lanciare: “Modica deve ripartire –ha spiegato il candidato a sindaco del centrosinistra- deve ripartire la sua gente, deve ripartire la sua fiducia nel domani, deve ripartire la sua speranza di crescita e di giustizia, deve ripartire il suo cuore. Ed è nel cuore di Modica che si addentrerà il mio viaggio, per le strade, per i quartieri, lì dove i cittadini vivono ogni giorno la loro vita. Voglio ascoltare quello che hanno da proporre e da raccontare, voglio parlare con voi del futuro della nostra città, di ciò che si può fare insieme per uscire dall’angolo in cui ci hanno chiusi. Ora quello che conta è voltare pagina perché Modica ritrovi la forza della sua tradizione, la bellezza del suo territorio, le potenzialità della sua economia, la linfa della sua cultura. C’è bisogno per questo dello sforzo e del contributo di tutti. Per parte mia, ci metterò tutto me stesso, getterò il mio cuore nella lotta, perché Modica abbia un futuro”.
Risanamento finanziario, questione morale, efficienza amministrativa, imprese e lavoro, traffico e viabilità, scuola, campagne, servizi sociali e sanità, ospitalità e turismo sono i dieci punti che Buscema proporrà alla città insieme ad un rinnovato segnale di vicinanza che deve intendersi come un metodo: “Il nostro è un messaggio che riguarderà anche il post-elezioni, quando programmeremo un giro nei cinque anni in tutta la città per un confronto continuo con i quartieri. Questa città ha bisogno di un Sindaco e di una squadra capaci di farla ripartire”.

Modica, 5 giugno 2008

Letto 10414 volte