COMUNICATO STAMPA di Antonello Buscema
Antonello Buscema, dopo aver condotto – insieme con i rappresentanti delle liste e delle forze politiche che sostengono la sua candidatura a Sindaco di Modica – un’attenta valutazione dei risultati elettorali di domenica 15 e lunedì 16 giugno, prende atto innanzitutto del chiaro segnale politico emergente dal voto. La Città ha infatti espresso la propria volontà di chiudere con la precedente esperienza amministrativa e di non affidarsi dunque in larga maggioranza al candidato di PDL e UDC Giovanni Scucces, nel quale è stato identificato sia il segno della continuità politica rispetto alle amministrazioni degli anni scorsi, sia l’espressione di un forte blocco di potere economico e politico, proteso al controllo globale della Città.

Il 15 e il 16 giugno Modica ha premiato la decisa affermazione di discontinuità e di radicale cambiamento rispetto al passato rappresentata da Antonello Buscema e dal centrosinistra, ma ha anche dato un consenso a quelle forze come il MPA che, pur avendo partecipato all’amministrazione di centrodestra appena congedatasi, hanno scelto di prendere le distanze dalla precedente gestione del Comune, esprimendo una candidatura autonoma e distinta da quella della coalizione PDL-UDC.

La Città chiede quindi alla politica una fase nuova e alternativa, insieme con un governo buono e solido, che garantisca un’azione decisa e duratura per il cambiamento di fronte ad una situazione comunale obiettivamente drammatica.

È per venire incontro a questo appello che giunge dalla grande maggioranza dei cittadini modicani, per un futuro all’insegna della novità e della governabilità, che Antonello Buscema chiede al MPA di aprire una fase di dialogo e di serrato confronto sugli stili, sui programmi e sugli uomini che possano rappresentare l’effettiva inaugurazione di un tempo nuovo e fecondo nel governo della nostra Città.

Modica, 19 giugno 2008

Letto 12305 volte