Comitato per i Diritti del Cittadino
23 Giugno 2008
Degrado e abbandono nel centro storico

Il centro storico di Modica invaso da erbacce e spazzatura. Le segnalazioni arrivano dai residenti e dai turisti che, venuti sin qui ad ammirare il barocco patrimonio dell’umanità, si imbattono spesso in strade e scalinate letteralmente invase da erbacce e rifiuti di ogni genere. E’ da mesi, infatti, che in alcuni quartieri del centro storico non viene effettuata la scerbatura, per non parlare dello scempio ambientale provocato, in questo periodo, dal selvaggio volantinaggio di materiale elettorale, nonché dall’inciviltà di quei cittadini che, invece di utilizzare gli appositi contenitori per i rifiuti, abbandonano lattine, bottiglie e quant’altro, dove gli capita, contribuendo a sporcare e deturpare i luoghi già degradati dall’incuria del Comune. E’ il caso, tra i tanti, della scalinata di via Dente, la scalinata che dal quartiere Dente conduce al corso Umberto. Qui, addirittura, c’è stato chi, stanco di attendere invano l’intervento del Comune, è intervenuto autonomamente con tanto di decespugliatore per “disboscare” alcuni tratti di tale scalinata che, oltre a dare un’indecorosa immagine del luogo e costituire un ambiente propizio al proliferare di insetti, zanzare e perfino di topi, allontana turisti e passanti che preferiscono non visitare affatto alcuni siti, arrecando, inoltre, danni economici non indifferenti alle vicine attività commerciali che vedono diminuire le loro vendite. Noi, pertanto, facendoci portavoce anche delle istanze altrui, chiediamo un intervento immediato da parte del Commissario straordinario del Comune volto a far intervenire dove necessario chi di competenza per la pulizia di tutti i siti degradati.

(IL PRESIDENTE)
Marcello Medica

Letto 10399 volte