Nino Cerruto

Nino Cerruto

Al Sig. Sindaco

Ai Sigg. Amministratori

E p.c. al Presidente del Consiglio Comunale
Comune di Modica
Agli organi di informazione

Oggetto: rinnovo C.d.A. della Multiservizi e della Rete Servizi.

In questi giorni si sta discutendo del rinnovo dei Consigli di Amministrazione delle Società in oggetto specificate.

Sino ad oggi la composizione degli organi direttivi di questi organismi si è ispirata a criteri di spartizione e di equilibri politici, così come le assunzioni dei relativi dipendenti si sono in buona parte basate su logiche prettamente clientelari.

Detti consigli comportano poi dei costi non indifferenti: Il Presidente e due consiglieri sono costati alla collettività alcune centinaia di migliaia di euro all’anno.

Sulla Multiservizi grava poi ancora qualche dubbio di legittimità circa la delibera n. 207 del 24/12/2007 della precedente Amministrazione di Centrodestra, con la quale il Comune ha rilevato il 49% delle quote della parte privata che sono state valutate, non si sa sulla base di quali criteri, in 360.000 €. Non è poi da trascurare il fatto che il bilancio 2007 della Multiservizi evidenzia un utile d’esercizio di oltre 200.000 € (per la precisione 227.512), che, ovviamente, gravano sulle casse comunali, in quanto è il comune che paga i servizi resi dalla Società sulla base delle fatture presentate.

Ora in vista di una imminente, ed auspicabile, riunificazione delle due Società e proseguendo nel tentativo di risanamento, avviato da codesta Amministrazione (di cui un significativo ed esemplare atto è costituito dalla riduzione delle indennità di carica di Sindaco ed Amministratore), delle dissestate casse comunali, sarebbe plausibile, anche per allontanare possibili tentazioni di,logiche spartitorie, commissariare sia la Multiservizi che la Rete Servizi s.r.l., ovviamente individuando all’uopo persone di alto profilo morale ed autorevoli per competenza e professionalità.

Nel contempo sarebbe opportuno avviare una riflessione ed un confronto sul mantenimento di simili società, verificando se si è effettivamente registrato un miglioramento dei servizi erogati in termini di efficienza ed efficacia, o se si è creato solo un carrozzone, dai costi non indifferenti per i cittadini, come strumento per ottenere consenso elettorale.

Modica, 04/08/2008

Nino Cerruto

Consigliere Comunale
Una nuova prospettiva

Letto 7126 volte