Alla Sala del Granaio scatti d’autore raccontano la Sicilia di fine Ottocento

Modica, 06/09/2008

Il 27 settembre alle ore 19 nella Sala del Granaio (Via Clemente Grimaldi, 101) si inaugurerà la mostra Fotografi e Sicilia nel mediterraneo di fine ottocento, a cura di Angelo Barone, organizzata dall’associazione culturale Nicéphore Niépce con il patrocinio del Comune di Modica e della Fondazione Grimaldi.

La mostra, inizialmente prevista con il titolo “Tutta colpa di Niépce?” per il 6 settembre e rinviata per la temporanea indisponibilità di alcune foto di proprietà di diverse gallerie, è la prima tappa di un progetto denominato “Civiltà delle Immagini”.

Le foto esposte, opera di importanti autori italiani e stranieri come i fratelli Alinari, Giacomo Brogi, Giuseppe Bruno, Giovanni Crupi, Giuseppe Incorpora, Giorgio Sommer, Wilhelm Von Gloeden, Antonio Beato, Felix Bonfils, J. Pascal Sebah, Zangaki e altri, ci restituiscono l’immagine di una Sicilia arcaica, ricca di reminescenze classiche e di architetture e monumenti senza tempo, che colpì la fantasia, l’immaginazione e la memoria di pittori, scrittori e viaggiatori del Grand Tour.

La mostra vuole evidenziare come, in un momento storico in cui la fotografia si allargava al mondo, in un’epoca di grandi viaggi e conquiste coloniali, i fotografi furono i veri testimoni de tempo restituendoci l’immagine complessiva della Sicilia posta al centro di un Mediterraneo esotico e fascinoso come i continenti che lo chiudono.

Per il curatore Angelo Barone, docente di Arte e fotografia all’Accademia di Brera, «inaugurare uno spazio espositivo destinato alla fotografia in una città dove la fotografia ha vissuto finora solo occasioni sporadiche, significa voler partire dalle sue origini, dalla sua storia, per entrare attraverso le occasioni che seguiranno, in quei processi che vedono la fotografia come un modo connesso a tanti altri nel produrre visioni complessive».

La mostra potrà resterà aperta fino al 25 ottobre.

Per info e contatti:

Associazione culturale Nicéphore Niépce

associazioneniepce@gmail.com

Per approfondimenti:

Il testo completo sulla mostra si trova all’indirizzo http://e20culturali.blogspot.com

Letto 8227 volte