Giovedì 16 ottobre ha avuto luogo al quartiere Sacro Cuore un incontro per discutere di inquinamento elettromagnetico e tutela della salute dei cittadini. All’incontro hanno partecipato i comitati spontanei di “via Botta”, “Marina di Modica”, “via Risorgimento”, “via Sacro Cuore”, “via R. Scrofani”, “via Monserrato”, “via Sorda Sampieri”, il “Movimento Difesa del Cittadino” e il movimento politico “Una nuova prospettiva”.

Durante l’incontro i rappresentanti dei comitati hanno ripercorso i fatti che si sono susseguiti negli anni in merito alla delicata questione. I comitati continuano a esprime forte preoccupazione rispetto ai danni che i ripetitori di telefonia mobile possono arrecare alla salute dei cittadini soprattutto in assenza di una adeguata regolamentazione.

I comitati denunciano che allo stato attuale, nonostante si disponga di un piano di collocazione delle antenne, approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale nella seduta del 3 agosto 2006, questo non è stato ancora supportato dall’apposito regolamento che lo renda pienamente operativo e che quindi è necessario approvarlo urgentemente.

I comitati, pertanto, oltre ad invitare i cittadini sensibili al tema dell’inquinamento elettromagnetico ad essere “sentinelle”, sollecitano l’amministrazione comunale affinchè venga convocata  una conferenza di servizio tra i vari assessori che sono coinvolti nella questione in modo da porre in essere, in tempi brevissimi, tutti quegli atti necessari che consentano al Consiglio Comunale di approvare il suddetto regolamento.

Per i comitati di cittadini, il movimento difesa del cittadino, il movimento una nuova prospettiva:
Piero Paolino
Modica, 18-10-2008

Letto 6347 volte