L’osservatorio sulle vittime dell’immigrazione
FORTRESS EUROPE
http://fortresseurope.blogspot.com

presenta
A un anno dal naufragio, Vendicari ricorda

SIRACUSA – Era la notte del 28 ottobre 2007. Un naufragio nelle acque siracusane causò la morte di 17 migranti. Egiziani e palestinesi. I loro corpi vennero ritrovati nei giorni successivi sulle spiagge tra Marzamemi e contrada San Lorenzo. A un anno di distanza, e assieme ai familiari delle vittime, Vendicari ricorda la tragedia. Per non dimenticare queste e le decine di migliaia di altre vittime dell’immigrazione in un Mediterraneo che è diventato una grande fossa comune.

L’appuntamento è per sabato primo novembre 2008, alle ore 15:00, nella città di Noto (Siracusa), da dove partirà un corteo funebre diretto verso la spiaggia di Vendicari. Il punto di ritrovo è Villa Noto, a Porta Reale. Come gesto simbolico, ogni auto porterà appese un paio di scarpe. Alla cerimonia sul mare parteciperanno i familiari delle vittime, l’imam Mufid, il musicista Ramzi Harrabi e la scrittrice Heike Brunkhorst.

Più tardi, alle ore 18:00, ci sarà un dibattito sull’immigrazione, nella Sale Dante del Teatro Comunale di Noto, piazza XXVI Maggio. Interverranno i familiari delle vittime ed i superstiti del naufragio di Vendicari, Gabriele Del Grande (giornalista), Paola Ottaviano (avvocato), Roman Herzog (documentarista) e la scrittrice Heike Brunkhorst (scrittrice).

In contemporanea si celebreranno altre due giornate della memoria delle vittime dell’immigrazione. A Tarifa, in Spagna, e a Larache, in Marocco. Il primo novembre 1988 infatti avvenne il primo naufragio conosciuto di una barca di immigrati nel Mediterraneo, nello stretto di Gibileterra. Dal 1988 secondo Fortress Europe (http://fortresseurope.blogspot.com) le vittime dell’immigrazione verso l’Europa sono almeno 13.228, di cui 3.118 solo nel Canale di Sicilia.

Per maggiori informazioni: http://fortresseurope.blogspot.com

Per contattare gli organizzatori: 320 74 24 735

Letto 10543 volte