L’assessore all’urbanistica del comune di Modica, ing. Elio Scifo, ha finalmente fatto modificare il contratto con i gestori di telefonia mobile per la locazione di siti di proprietà del comune dove installare le antenne, secondo il piano di localizzazione elaborato dalla Polab che minimizza l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici.
Giova ricordare che il precedente contratto, del dicembre 2006, era fortemente penalizzante per il comune e molto vantaggioso per i gestori.
Nel nuovo contratto sono state inserite tutte le istanze presentate dal comitato contro l’inquinamento elettromagnetico insieme al movimento “Una Nuova Prospettiva”.
Le principali modifiche riguardano:

1. Il canone di locazione, portato da 12.000 € a 15.000 €, iva esclusa, proventi che, con il nuovo regolamento saranno destinati ad opere di risanamento e monitoraggio ambientale.
2. la decorrenza, che inizia sin da quando la ditta comunica la data dell’inizio dei lavori, mentre ad oggi, nonostante siano terminati i lavori, ancora non è stato effettuato alcun pagamento, per via di una postilla contrattuale.
3. la possibilità per il comune di utilizzare lo stesso traliccio per affittarlo ad altri gestori, sempre compatibilmente con i parametri ambientali. Nel vecchio contratto tale prerogativa era lasciata al gestore, dandogli addirittura la possibilità di guadagnare su un sito di proprietà comunale.

Il lavoro sinergico dell’Amministrazione, guidata dal Sindaco Buscema, con i cittadini ha permesso il raggiungimento di questo significativo risultato.
Altri traguardi ci attendono in questo campo, primo tra tutti l’approvazione del NUOVO REGOLAMENTO.
Nino Cerruto

Letto 9976 volte