Modica - Carnevale 2009

Modica - Carnevale 2009

E’ stata l’immagine più bella degli ultimi anni e simbolo dell’inversione di rotta di questa amministrazione, che, nonostante i gravissimi problemi del nostro comune, riesce a realizzare iniziative di grande spessore, con forti capacità di programmazione ed entusiasmanti obiettivi da raggiungere.
I bambini punto di partenza e di arrivo di tutto il progetto, con in mezzo la meraviglia delle relazioni che solo loro sanno innescare, catturando gli adulti, genitori, insegnanti ed educatori, in un enorme “formicaio” di azioni e di interazioni che ieri sera si sentiva nell’aria e si coglieva negli sguardi meravigliati e gioiosi di tutti.


La serata di ieri ci ha riportati indietro al giorno dell’elezione di Antonello Buscema a Sindaco di Modica, quando i bambini della casa di accoglienza, ben conosciuti dal Sindaco, gli corsero incontro gridando “Antonelloooo!”.
E così ieri, un fiume di maschere, come non si vedeva da anni, ha invaso il corso Umberto in un corteo che ha visto bambini accompagnati da genitori e insegnanti, molti dei quali in maschera, sfilare accanto ai personaggi della favola di Pinocchio, in un torpedone umano che si ingrossava man mano che si aggiungevano i gruppi di vocianti e allegri bambini.
Modica si è riappropriata del suo carnevale e, dopo anni di teppismo e scorribande, specchio, forse, degli scorsi anni di amministrazione, il centro storico è stato invaso dall’esercito della meraviglia e dello stupore, della saggezza e della cura, in una battaglia che ha visto tutti vincitori e in cui il bottino prezioso è stata ed è la RELAZIONE che cresce e che, ogni giorno, trasforma e arricchisce tutta la comunità.
Le tante parole e le critiche sul “grigiore e la tristezza” sentite in città negli ultimi giorni, si sono infrante nella muraglia umana che ieri, senza distinzione di idee e di posizioni politiche, ha partecipato ad un bellissimo e coloratissi momomento di festa, con un sottofondo di semplicità ma con contenuti solidi che ci fanno ben sperare per il futuro.
Semplicità e solidità che non è difficile scorgere nella persona che, con coraggio e serietà, sta guidando la città verso il riscatto.
Grazie Antonello!

Letto 19165 volte