Vito D'AntonaDichiarazione del Consigliere Comunale del Movimento Sinistra Democratica, Vito D’Antona.

Esprimiamo tutta la solidarietà personale e politica del Movimento Sinistra Democratica all’Assessore alla Pubblica Istruzione, Antonio Calabrese, obiettivo di un attacco da parte del PdL, il quale con un recente comunicato ne chiede le dimissioni.
Il PdL sa, per avere governato ininterrottamente la città per oltre sei anni, che i disagi che inevitabilmente si sono registrati nelle scuole modicane e le difficoltà a garantire puntualmente i servizi sono legati ad una situazione finanziaria di dimensioni straordinarie e della quale non può essere certamente accusato l’Assessore Calabrese.
Vogliamo ricordare, anzi, che ad ogni occasione, nella città e in Consiglio Comunale, a fronte di continue, pressanti e legittime richieste di chiarimento su singoli aspetti della problematica scolastica la disponibilità e il dialogo sono stati i dati caratterizzanti dell’azione politica ed amministrativa di Calabrese, fino al punto, come riportato ampiamente dalla stampa, di sostituire personalmente addetti e dipendenti assenti, pur di garantire servizi essenziali.
Forse al PdL dà fastidio il tentativo di innovare in un settore difficile il metodo e le modalità di erogazione dei servizi, con lo scopo di garantire gli stessi a fronte di una forte carenza di disponibilità finanziaria e di credibilità verso i fornitori e la città, come conseguenza di scelte finanziarie scellerate fatte dal Centrodestra durante il suo governo.
Nonostante le difficoltà e i problemi, in questi mesi, i cittadini e gli utenti delle scuole, anche se in presenza di innegabili temporanei disservizi, dei quali ci rammarichiamo, hanno potuto constatare che anziché chiudersi in sé stessi, l’Amministrazione e l’Assessore Calabrese, in questo settore, hanno affrontato tutte le questioni con umiltà e costanza, attraverso anche la sperimentazione di nuove forme di erogazione dei servizi, con l’obiettivo di portare vantaggi strutturali alla qualità dei singoli servizi e a notevoli durature economie di bilancio.
La riorganizzazione del servizio scuolabus, al fine di garantire il trasporto agli aventi diritto e con notevoli risparmi, l’ampliamento dell’autonomia scolastica per ovviare a difficoltà proprie del Comune e, per ultimo, il tentativo di razionalizzare il servizio di refezione scolastica, garantendo puntualità, qualità e livelli occupazionali, costituiscono momenti importanti, ma ancora in una fase delicata di avvio, di una fervida attività amministrativa che prima ancora di essere criticata duramente, andrebbe sostenuta, se si vuole, anche con suggerimenti.
Denunciamo, pertanto, l’attacco strumentale del PdL, il quale, facendo leva su difficoltà oggettive, tenta di nascondere le sue riconosciute responsabilità sulla gestione finanziaria del Comune negli anni in cui era forza di governo, e sosteniamo con convinzione l’azione dell’Assessore Calabrese.
Modica, 1.3.2009

Vito D’Antona

Letto 15539 volte