scrutatoriAll’Amministrazione del Comune di Modica
Alle forze politiche presenti in città
Ai Consiglieri Comunali
In vista delle imminenti consultazioni per l’elezione del parlamento europeo e dell’appuntamento referendario, il movimento politico Una Nuova Prospettiva intende porre all’attenzione delle forze politiche, dei Consiglieri Comunali e dell’Amministrazione del Comune di Modica la necessità di rivedere le modalità di indicazione della lista di nominativi da sottoporre alla commissione elettorale per la successiva nomina degli scrutatori.
L’attuale legge (n.270 del 21/05/2005) ha modificato la precedente normativa che prevedeva il sorteggio in pubblica adunanza del numero occorrente di nominativi compresi nell’albo degli scrutatori.

Modalità, questa, che è, peraltro, prevista per le consultazioni amministrative e che garantisce a tutti gli aventi diritto pari opportunità di selezione.

Ciò nonostante, nessuna normativa vieta che alla scelta dei 208 nominativi per le europee e dei 153 per il referendum, tra i 3913 iscritti all’albo, da proporre alla nomina da parte dei commissari, si giunga tramite la procedura del sorteggio. Unica condizione è che tutti i membri della commissione elettorale (i consiglieri Carpenzano Luigi, Cerruto Antonino e Covato Piero) siano d’accordo. Ci risulta, infatti, che in altri comuni tutte le forze politiche hanno trovato convergenza su questa scelta e che, quindi, da tempo, tale modalità trova applicazione.

Invitiamo, pertanto, i destinatari della presente, a volersi esprimere al riguardo e a cogliere l’opportunità di dare un segnale di novità che possa fugare ogni dubbio su criteri che non lascino margini di discrezionalità e che, viceversa, come accaduto nel passato, si potrebbero risolvere in dinamiche clientelari e di scambio, tanto care alla peggiore tradizione politica italiana.

Modica, 09/05/09

Piero Gugliotta
Una Nuova Prospettiva
Movimento politico della città di Modica

Letto 9036 volte