Indietro Menù

Una Nuova Prospettiva

Elezioni: criteri di nomina degli scrutatori. A Modica il criterio del sorteggio riscuote buoni consensi.

logounanuovaprospettivaCriterio di nomina degli scrutatori.

Registra consensi di buona parte dei gruppi consiliari e dell’amministrazione del Comune di Modica la proposta, avanzata nei giorni scorsi dal movimento politico Una Nuova Prospettiva, di procedere, tramite sorteggio, alla nomina degli scrutatori per le prossime elezioni europee e per il referendum, così come già avviene in diversi comuni della provincia.
Come si ricorderà, l’attuale legge (n.270 del 21/05/2005) ha modificato la precedente normativa che prevedeva il sorteggio in pubblica adunanza del numero occorrente di nominativi compresi nell’albo degli scrutatori.
Modalità, questa, che è, peraltro, prevista per le consultazioni amministrative e che garantisce a tutti gli aventi diritto pari opportunità di selezione.
Ciò nonostante, nessuna normativa vieta che alla nomina, da parte della commissione elettorale, dei 208 nominativi per le europee e dei 153 per il referendum, tra i 3913 iscritti all’albo, si giunga tramite la procedura del sorteggio.
L’orientamento unanime, emerso oggi, durante la conferenza dei capigruppo, è stato quello di demandare alla commissione elettorale, composta dai consiglieri Luigi Carpenzano (PDL), Piero Covato (MPA) e Nino Cerruto (UNA NUOVA PROSPETTIVA) la scelta della modalità di nomina degli scrutatori.

Un bel passo in avanti se si considera che fino alle ultime elezioni il metodo adottato è stato quello di procedere alla formazione della lista degli scrutatori tramite il “suggerimento” di una quota di nomi da parte di ciascun consigliere e dell’amministazione, seguendo il criterio di scegliere persone disoccupate e non parenti del consigliere stesso (criterio, peraltro, mai verificato).

Evidentemente la consapevolezza della crescita tra l’opinione pubblica del consenso verso valori quali la trasparenza e le pari opportunità, hanno comportato una maturazione anche tra i rappresentanti del civico consesso.

Si attende, pertanto, di conoscere la decisione che prenderanno i tre commissari, ma non dovrebbero esserci problemi, in quanto, oltre al consigliere proponente Nino Cerruto, anche il consigliere Luigi Carpenzano ha già palesato la condivisione della proposta e, ci auguriamo, si appresterà a farlo anche il consigliere Piero Covato.

Modica, 15/05/2009

Piero Gugliotta
Una Nuova Prospettiva
movimento politico della città di Modica

Letto 12532 volte