Nino Cerruto

Nino Cerruto

Intervento del consigliere Nino Cerruto:

Ritengo che questa sera in aula ci siano delle vittime.
Già vittime ci sono state perché essendoci presente la CNA alcune aziende hanno già licenziato dei lavoratori perché non hanno potuto erogare gli stipendi in quanto il comune non ha potuto adempiere agli obblighi già in passato l’anno scorso e due anni fa per i contratti fatti con queste aziende per i beni e i servizi forniti che poi non sono stati pagati e quindi ha già dovuto licenziare alcune persone, alcune persone sono state già licenziate.

E ci sono altre vittime qui in aula presenti, vittime due volte.

Vittime perché illusi e ingannati da quelle persone che voi oggi avete applaudito. Perché queste persone per ricercare un meschino consenso hanno gestito in maniera tale da provocare questo stato.
Io da padre me lo chiederei perché i miei figli devono patire ora questa situazione?

Me lo chiederei!

Mi chiederei quel milione e 378 mila euro di cui parlava il sindacalista Maggio che dovevano servire per la vostra stabilizzazione dove sono andati a finire?

Mi chiederei perché la Multiservizi aveva tutti quegli utili e non aveva la possibilità di pagare i vostri stipendi e i fornitori? me lo chiederei questo.

E siete stati ingannati anche stasera da chi, stasera, ha fatto demagogia, ha fatto.

Perché prima ci deve essere il risanamento e poi ci sarà il lavoro!

Non ci può essere il lavoro senza risanamento come c’è stato fino ad ora.

È stato facile fino a questi anni creare entrate virtuali e poi ridurvi in questo stato.

È stato facile.

Dovete avere l’onestà di riconscerle queste cose e non applaudire quelle persone che vi hanno ridotto in questo stato!
Oggi l’opposizione ha centrato l’obiettivo perché voleva cavalcare e ha cavalcato la vostra esasperazione e siete stati ancora una volta strumentalizzati.

E ha centrato un obiettivo perché ha voluto acquisire un consenso sulla vostra pelle e c’è riuscita, e ha voluto mettere in difficolta l’amministrazione per colpe che non sono sue ma che ha trovato.
E non è credibile la distanza che c’è tra le parole dette dal Dottore Drago, dal Dottore Drago, interesse per la città, interesse per le persone, per il bene comune, perché la loro storia giudiziaria, la loro storia politica a livello regionale e alivello locale non li rende più credibili, non li rende più credibili…[qui si è scatenato il finimondo].

Letto 20436 volte