Indietro Menù

Una Nuova Prospettiva

Riserva naturale del pino d’aleppo: scoperta discarica abusiva

discarica_pino_daleppoIl Consigliere Provinciale Ignazio Nicosia di Alleanza Siciliana ha scoperto una immensa discarica abusiva all’interno della Riserva Naturale del Pino d’Aleppo a circa 1,5Km. (in linea d’aria) dall’abitato della Città di Vittoria, si tratta di una vera e propria montagna di elettrodomestici, centinaia di frigoriferi ammassati in maniera impressionante (vedi le foto in allegato), una vera e propria collina artificiale con un gravissimo impatto ambientale sul territorio.

Dichiara Ignazio Nicosia: “Le dimensioni di questa discarica (abusiva) sono a dir poco impressionanti così come gravi sono le ripercussioni sull’ambiente circostante, non bisogna dimenticare infatti che i frigoriferi sono caricati con gas altamente inquinanti e che tali elettrodomestici rientrano tra quei rifiuti che necessitano di uno smaltimento particolare.

Certo occorrerà capire come è stato possibile che, ad una così breve distanza dall’abitato, per un lasso di tempo certamente lungo, si sia potuto scaricare una tale quantità di frigoriferi senza che alcuno ne avesse consapevolezza, chi ha operato a danno del territorio e della collettività lo ha fatto con una impudenza intollerabile, nella convinzione (evidentemente in parte esatta) che in fondo la società ha ben poche difese contro questi eco-terroristi (perché tali sono quando l’inquinamento di un territorio raggiunge tali proporzioni).

Ritengo che per garantire la tutela della salute dei cittadini e la salvaguardia dei nostri tesori naturali da queste forme di inquinamento selvaggio ed illegale la sorveglianza delle aree di riserva insistenti sul territorio Ibleo vada necessariamente rafforzata predisponendo l’aumento dei controlli da parte degli Organismi competenti (Polizia Provinciale, Vigili Urbani, Guardie Forestali, etc.), ma anche ripensata costruendo nuove forme di collaborazione Istituzionale con il mondo dell’Associazionismo Ambientalista presente nella provincia di Ragusa e/o corroborando l’azione investigativa e di controllo delle Forze dell’Ordine con l’ausilio delle nuove tecnologie (videosorveglianza, controllo satellitare, etc.).

A tal fine, chiedo, ora, attraverso questa mia denuncia pubblica, nei prossimi giorni in forma ufficiale, che il Presidente della Provincia Antoci e tutti i Responsabili Politici e Burocratici della Provincia Regionale di Ragusa competenti in materia si attivino con la massima urgenza predisponendo gli atti e gli interventi necessari a tutelare, con maggiore efficacia, il nostro territorio affinché il sito in questione venga immediatamente bonificato”.

Vittoria lì, 09/06/2009
Il Consigliere Provinciale
di Alleanza Siciliana
(Ignazio Nicosia)

Letto 12158 volte