Indietro Menù

Una Nuova Prospettiva

Un ritrattista d’ “Anima”: Francesco Basile presenta la sua raccolta di poesie a Modica.

Francesco BasileMercoledì 2 settembre alle ore 21 nell’atrio di Palazzo San Domenico si terrà la presentazione della silloge poetica Anima, opera prima di Francesco Basile.
Le note del violino di Daniele Ricca e la lettura di alcune poesie a cura di Fatima Palazzolo e Marcello Sarta si alterneranno all’intervento dell’autore e all’esegesi del critico letterario Domenico Pisana, presidente del Caffè Letterario “Salvatore Quasimodo”. Modererà il giornalista Giovanni Criscione. La serata sarà realizzata in collaborazione con Careno Garden House e Caffè Letterario “Hemingway”.
Francesco Basile (Ragusa, 1980) è poeta, scrittore, sceneggiatore, regista e attore dell’Accademia “Pietro Scharoff”: egli divide le proprie esperienze artistiche e di vita fra Roma e la Sicilia, nella quale si rifugia talora per trovare la giusta dimensione poetica.
Il volume, pubblicato dalla casa editrice “Kimerik” di Patti (Me), raccoglie le poesie composte in dieci anni di «irregolare attività», lasciando che «fuoriescano alla luce del sole, magari per depositarsi su di un foglio». Roy Doliner, nella prefazione all’opera, sottolinea: «Leggere le poesie di Basile è come ascoltare i ritmi delle onde del mare siciliano, godere il suo profumo mischiato con quello delle zagare e sentire il suo sale sulla pelle». Istantanee di vita filtrate attraverso la propria visione del mondo, le poesie di Basile parlano «di verità ed emozioni eterne… parole che risuonano con un tono spirituale». Versi intrisi di scenari, di luoghi, di momenti accompagnano il ricordo di passioni vissute sullo sfondo della “terra impareggiabile” con una donna – musa ispiratrice, compagna o metafora dell’esistenza – sempre al centro dell’esperienza amorosa. Intimiste eppure “carnali”, pervase da un respiro quasi religioso, le poesie di Basile rappresentano l’omaggio di un giovane artista modicano alla propria terra.

Letto 7784 volte