volantino G.creato FRONTEvolantino G.creato RETROMartedì 1° settembre si celebra la IV giornata mondiale della salvaguardia del creato. Si tratta di pensare alle nuove generazioni di lasciare loro un mondo vivibile.

Come ricorda Benedetto XVI “Siamo chiamati a una disciplina del riconoscimento degli altri, ai quali il creato appartiene tanto quanto a noi che più facilmente possiamo disporne; una disciplina della responsabilità nei riguardi del futuro degli altri e del nostro stesso futuro” (Benedetto XVI, Incontro con il clero di Bressanone – 6 agosto 2008). E ancora nella recente enciclica: “Dobbiamo avvertire come dovere gravissimo quello di consegnare la terra alle nuove generazioni in uno stato tale che anch’esse possano degnamente abitarla e ulteriormente coltivarla”.
Cercando di rendere operativa questa responsabilità, come Caritas diocesana di Noto, attraverso il volantino allegato intendiamo richiamare l’attenzione su questi temi proponendo l’adozione di semplici ma importantissimi gesti quotidiani che hanno una forte ricaduta ambientale ed economica e che rimandano ad una revisione seria e più generale dei nostri stili di vita. Piccole buone prassi che, se supportate da istituzioni convincenti ed enti locali efficienti, possono contribuire notevolmente a migliorare le condizioni dei nostri territori e dell’intero pianeta. A questo si aggiunga l’enorme potenziale educativo che tali gesti contengono e che rappresenta l’unica vera strada per un’autentica conversione verso nuovi stili di vita responsabili e solidali verso tutti. Dieci azioni, fra le tante possibili, che contribuiranno anche ad un minore inquinamento dell’aria, per il quale il poverello di Assisi invitava a lodare il Signore:”Laudato si’, mi’ Signore… per frate Vento et per aere et nubilo et sereno et onne tempo, per lo quale, a le Tue creature dài sustentamento”.

Maurilio Assenza, condirettore Caritas diocesan

Letto 16056 volte