Il sottoscritto D’Antona Vito, Consigliere Comunale del Movimento Sinistra Democratica,

–    tenuto presente che il Consiglio Provinciale di Ragusa nella seduta del 5 ottobre ha affrontato la questione legata ai fondi per la viabilità provinciale, pari a cinquantaseimilioni di euro, che il Governo nazionale ha sottratto alla provincia di Ragusa, destinandoli alla copertura finanziaria della manovra connessa all’abolizione dell’Ici per la prima casa;
Vito D'Antona-    rilevato che il Consiglio Provinciale  a breve potrebbe definire, come già peraltro fatto dall’Unione delle Provincie Siciliane, delle iniziative di protesta finalizzate al recupero delle somme occorrenti a finanziare progetti di viabilità in provincia di Ragusa inseriti dal Consiglio nella seconda e terza annualità;
–    preso atto che tra i progetti da finanziare inseriti nella terza annualità risulta esserci quello relativo alla realizzazione della strada S. Giovanni al Pirato – Bugilfezza, nel tratto compreso tra la SS 194 e la SS 115, la strada alternativa che dovrà bypassare la ex SS 115, nel tratto interessato dal Polo commerciale, tra l’incrocio per Scicli e l’incrocio per Ispica;
–    rilevata la assoluta necessità ed urgenza di dotare l’area di questa importante infrastruttura, la cui realizzazione, operando come una circonvallazione, consentirebbe di dirottare parte del traffico, soprattutto quello costituito dai mezzi pesanti, interessati solo al collegamento tra i comuni della provincia di Ragusa e quella di Siracusa, e viceversa;  
–    visto che in un recente incontro svoltosi il 10 giugno tra il Comune di Modica e la Provincia Regionale di Ragusa è stato fatto il punto della situazione in ordine alla fase nella quale si trova il progetto, ed è stato rilevato che l’opera, stimata in oltre dieci milioni di euro, dopo una decennale travagliata definizione progettuale, è stata riaffidata recentemente ad altri progettisti;
–    ritenuto che il Comune di Modica è fortemente interessato alla realizzazione del progetto, atteso che la predetta circonvallazione, unitamente alla realizzazione del progetto di ammodernamento della ex SS 115, consentirebbe a tutta la zona, ai residenti ed agli operatori commerciali, le cui attività insistono in quella parte della città, di fruire di collegamenti viari, veloci, sicuri e moderni, rispetto ad una situazione attuale caratterizzata da forti criticità;
–    rilevato che appare necessario ed urgente, in rapporto alle problematiche connesse con i tempi di definizione del progetto e con le possibilità di finanziamento dell’opera che il Comune di Modica si faccia parte attiva verso la Provincia Regionale, al fine di colmare i ritardi registratesi in tutti questi anni, nonché di evitare la definitiva perdita del finanziamento dell’opera;
–    preso atto che gli sviluppi recenti sulla questione potrebbero, ancora una volta, fare correre il rischio che si dilatino enormemente i tempi di realizzazione dell’opera;

chiede

–    all’Amministrazione Comunale se non ritiene urgente inoltrare la richiesta al Presidente della Provincia Regionale di un incontro, coinvolgendo anche i Capigruppo consiliari, le associazioni di categoria e l’Associazione Polo Commerciale, per esaminare l’iter del progetto della strada S. Giovanni al Pirato – Bugilfezza, i rischi legati al finanziamento dell’opera e le eventuali iniziative politiche ed amministrative da assumere;
–    che la presente venga discussa alla prossima riunione del Consiglio Comunale.
Modica, 11.10.2009

Vito D’Antona

Letto 9514 volte