COMUNICATO STAMPA

LA QUINTA COMMISSIONE CONSILIARE COSTA TROPPO E PRODUCE POCO, ANZI POCHISSIMO.

VCOMMISSIONELa quinta commissione consiliare è chiamata ad esprimere pareri su quegli atti deliberativi riguardanti i seguenti settori: Decentramento e servizi demografici – Condizione femminile – Programmazione, Sviluppo Economico ed Attività Produttive – Problemi del Lavoro e dell’Artigianato.

Come ogni commissione anche questa riveste un ruolo importante per lo svolgimento dei lavori consiliari, in quanto è in sede di commissione che vengono opportunamente studiati ed approfonditi gli atti al fine di apportare tutte quelle modifiche ritenute migliorative. In questo modo viene semplificato notevolmente il lavoro del Consiglio Comunale, il quale, diversamente, rischierebbe di rimanere impantanato anche per l’adozione di semplici delibere.

Essa è composta dai seguenti consiglieri: Di Mauro (UDC) Presidente, Nigro (UDC) Vicepresidente, Azzaro (PDL), Gerratana (PDL), Colombo (Modica in 1° piano), Covato (MPA).

Da quando si è insediata, il 29 Luglio 2008 è stata convocata per ben 21 volte, di cui 14 sedute non valide per mancanza del numero legale (costituito da almeno 4 consiglieri).

Ogni consigliere presente alla seduta percepisce un gettone lordo di € 50,41, a prescindere dalla validità o meno della seduta.

La commissione è costata alle casse comunali circa 3.000 €. Nel corso delle 7 sedute valide sono stati eletti il Presidente ed il Vicepresidente e sono stati espressi i pareri sul regolamento dei mercati contadini, dei fuochi controllati in agricoltura e sull’insediamento di impianti produttivi nella zona artigianale di c.da Michelica.

Nel regolamento dei lavori delle commissioni consiliari è previsto l’istituto della delega: cioè un consigliere che è impossibilitato a partecipare alla commissione, può delegare un altro consigliere dello stesso gruppo.

Si riportano di seguito le assenze, in ordine decrescente, fatte registrare dai singoli consiglieri:

Gerratana Antonino               16 assenze,      5  presenze;

Covato            Piero                          16 assenze,      5  presenze;

Colombo Michele                   13 assenze,      8  presenze;

Azzaro            Bartolo                      12 assenze,      9  presenze;

Nigro   Paolo                          2 assenze,        19  presenze;

Di Mauro Maurizio                1 assenza,        20  presenze.

Non ci sarebbe bisogno di commenti se non fosse che, tra i consiglieri, si rivedono nomi che hanno già fatto registrare record di assenze anche nelle sedute del consiglio comunale.

Ai cittadini le conclusioni.

Modica, 30/10/2009

Nino Cerruto

Consigliere Comunale
Una nuova prospettiva

Letto 17440 volte