Il Collettivo La Fabbrica e l’associazione Borderline Sicilia presentano:

COME UN UOMO SULLA TERRA

un film di Riccardo Biadene, Andrea Segre, Dagmawi Yimer.

SABATO 5 DICEMBRE ORE 19.30
SPAZIO AUTOGESTITO HOTEL LA FABBRICA PONTEVECCHIO RAGUSA

Dal 2003 l’Italia chiede alla Libia di fermare i migranti africani diretti in Europa. Ma cosa fa realmente la polizia libica? Cosa subiscono migliaia di uomini e donne arrestati in Libia o respinti in mare? E perchè tutti fingono di non saperlo?

1giugno_come_un_uomo_sulla_terraIl film è stato girato da Andrea Segre, Riccardo Biadene e Dagmawi Yimer. Dagmawi oltre ad essere regista è anche protagonista del film. Studente di giurisprudenza ad Addis Abeba, in Etiopia, nel 2005 decise di emigrare a causa della forte repressione politica. Prima di sbarcare a Lampedusa ha attraversato il deserto e il mare, subendo le violenze della polizia libica. A Roma, grazie alla scuola di italiano Asinitas, ha imparato a usare la telecamera. E ha deciso di raccogliere le memorie dei suoi compagni di viaggio, per rompere l’incomprensibile silenzio su quanto sta accadendo in Libia, nei campi di detenzione finanziati dall’Italia.

Il film è una produzione Asinitas e Zalab, con il patrocinio di Amnesty International. Uscito nel settembre 2008, è stato premiato al Salina Doc Festival 2008, al Premio Don Luigi di Liegro 2008, al Festival del Cinema Africano di Verona, al Premio De Seta Per il Cinema Italiano e il Premio Provincia Solidale della Provincia di Roma. È stato inoltre selezionato nelle rassegne Mostra Internazionale del Cinema di Sao Paolo, Festival Cinemafrica di Stoccolma, Festival Batik di Perugia, Stati Generali del Documentario di Palermo,  Visioni Italiane a Bologna, London International Documentary Festival, Fespaco a Ouagadougou (Burkina Faso), Festival Internazionale del Doc d’Abruzzo, Premio David di Donatello, Premio Casa Rossa – Bellaria Film Festival

Letto 15802 volte