Cantieri non adeguatamente segnalati e rifiuti pericolosi caratterizzano da mesi l’area attigua al ponte Guerrieri. In tutta la città attorno ai cantieri edili, spesso, si verificano situazioni che non tengono conto delle regole.

Al Presidente del Consiglio Comunale
Al Sindaco
All’Assessore alla Polizia Municipale
Comune di Modica
E p.c. Alla Guardia di Finanza
Agli organi di informazione
Loro sedi

Oggetto: Il fenomeno dei cantieri edili privi dell’apposita tabella. Interrogazione.

Sul ponte Guerrieri, in c.da Gisirella, è stato realizzato un impianto di distribuzione di carburanti senza che fosse stata mai esposta, nonostante le continue segnalazioni, la tabella, chiaramente leggibile, così come previsto dall’art. 57 del vigente regolamento edilizio comunale), in cui fossero riportati:
• Nome e cognome del proprietario committente;
• Nome e cognome e titolo professionale del progettista e del direttore dei lavori;
• Denominazione dell’impresa assuntrice dei lavori;
• Estremi della concessone edilizia.

Proprio di fronte al suddetto impianto sta per esserne realizzato un altro, privo anche questo della relativa tabella. Evidentemente il titolare si sente autorizzato ad agire impunemente in quanto nessun atto sanzionatorio riesce a raggiungerlo.

Un cantiere edile senza la chiara segnalazione della licenza edilizia si suppone essere abusivo. Le violazioni sono punite con le sanzioni penali ed amministrative, previste dalle norme vigenti; inoltre il dirigente del competente ufficio comunale verifica entro 30 giorni la regolarità delle opere e dispone gli atti conseguenti (art. 27 del DPR n. 380 del 6/6/2001). Il ricorso alle sanzioni è stato confermato dalla sentenza n. 16037 dell’11/5/32006 della Cassazione.

La costruzione di un tale impianto, realizzato tra l’altro a ridosso di un esercizio commerciale di prodotti casalinghi altamente infiammabili, sta comportando fattori di inquinamento ambientale in quanto, come testimoniato da rilievi fotografici all’uopo effettuati, dietro il cantiere sono stati ammassati rifiuti di risulta tra cui anche pannelli di eternit

Si chiede pertanto alle SS.VV di predisporre tutti quegli atti per attrezzare adeguatamente i competenti uffici addetti ai controlli in un settore, come quello edilizio, in cui i dati sembrano indicare diffuse e vaste violazioni

Il rispetto delle prescrizioni urbanistiche contribuisce alla tutela del territorio e garantisce gli imprenditori che operano nel pieno rispetto della legalità.

Si chiede altresì che la presente venga discussa alla prossima riunione del consiglio Comunale.
Alla presente si allegano foto della discarica abusiva

Modica, 25/11/2010
Nino Cerruto
Consigliere Comunale
Una Nuova Prospettiva

Letto 13814 volte