Continuano le iniziative dei sostenitori dei 4 referendum. Domenica 5 giugno a Modica hanno voluto turbare il silenzio mediatico che continua a contraddistinguere questa campagna referendaria con un “flash mob” quasi spontaneo.

Ai promotori si sono, infatti, aggiunte oltre un centinaio di persone, tra le quali tantissimi studenti ed insegnanti che si trovavano a passare per caso, a dimostrazione che sui temi oggetto dei referendum c’è grande attenzione da parte dei cittadini, nonostante il tentativo di boicottaggio di politica e media.

Modicani e turisti hanno gradito l’improvvisata messinscena e hanno appludito alla sua conclusione.

Il governo ci sta ancora provando, ma gli italiani hanno già deciso cosa fare il 12 e 13 giugno: tutti a votare!

 

 

Letto 37173 volte