Nino Cerruto smallNei giorni scorsi abbiamo appreso da giornali e tv che il Sindaco Abbate ha sospeso le ingiunzioni di pagamento relative agli anni
pregressi della TARSU.
Se vogliamo astenerci dal dare valutazioni definitive in considerazione della brevità di tempo trascorso dall’insediamento del nuovo sindaco, non possiamo non rilevare alcuni elementi che potrebbero rivelarsi indicatori di un modo di procedere.

Perchè avvertiamo rischi di demagogia e populismo?

L’atto appare demagogico in quanto non aggiunge nulla a ciò che è già nelle facoltà degli uffici preposti, i quali, hanno le competenze per annullare le ingiunzioni relative a pagamenti non dovuti e, dinanzi a situazioni di difficoltà economica dell’utente, hanno mandato per rateizzare l’importo anche sino a 24 mesi.

L’atto, inoltre, non tenendo in debita considerazione i cittadini che hanno regolarmente pagato i tributi comunali e chi ha già pagato il ruolo che viene ad essere sospeso, risulta profondamente ingiusto e rischia di alimentare la cultura dell’evasione che si rafforza proprio in seguito a sanatorie e condoni che hanno il solo scopo di creare facile consenso (leggi populismo).

Pertanto ci preoccupano non poco questi primi passi della nuova amministrazione perchè sembrano ripetere modi di amministrare già sperimentati: eccessiva esposizione mediatica del sindaco, atti ed iniziative che mirano alla crescita della popolarità di chi amministra, superficialità nella gestione finanziaria.

Qualcuno ha già percorso a Modica questa strada ed il risultato è stato il baratro finanziario.

Invitiamo, pertanto il sindaco Abbate a non seguire quelle orme che lo porterebbero a risultati disastrosi per se stesso e per la città, ma, piuttosto, a fare tesoro dell’esempio di stile del primo cittadino che lo ha preceduto, il quale non ha mai concesso nulla all’apparire ed alla popolarità ma ha sempre agito con grande sobrietà, legando i suoi atti soltanto agli obiettivi da raggiungere.

Modica, 16/07/2013
Nino Cerruto
Una Nuova Prospettiva
movimento politico della città di modica

Letto 72120 volte