Nino Cerruto

Nino Cerruto

Il consiglio comunale convocato, per mercoledì 13 alle ore 19, si è sciolto per mancanza del numero legale. Eravamo infatti presenti alle 19,15, all’atto dell’appello, 10 Consiglieri ed il numero minimo per la validità della seduta era di 12 Consiglieri, in quanto vi era già stato un rinvio la settimana scorsa, sempre per mancanza di numero legale.
Già nella seduta del 6 maggio u.s. avevo invitato tutti noi ad assumerci la responsabilità della presenza e della presenza puntuale: è il compito minimo che ciascuno di noi è chiamato a svolgere in forza del ruolo ricoperto.
Non è la prima volta che il consiglio comunale salta per mancanza del numero legale per motivi legati ad impegni dei singoli consiglieri; nella passata legislatura questo avveniva anche per meschini ed irresponsabili calcoli poltitici.
Ogni volta che non si tiene il consiglio, l’Ente, e quindi la collettività, sostiene dei costi, in quanto va pagato il gettone di presenza ai consiglieri presenti, oltre alle spese sostenute per il personale di supporto al Consiglio(amministrativi, uscieri, tecnici, vigili urbani).
Quando ci siamo candidati abbiamo stretto un patto con i nostri elettori e con la città tutta, impegnandoci a lavorare, in maniera trasparente, libera e disinteressata, per il bene comune.
“Giuro di adempiere le mie funzioni con scrupolo e coscienza nell’interesse del Comune in armonia agli interessi delle Repubblica e della Regione” sono state le parole pronunciate da ciascun consigliere al momento dell’insediamento.
Penso che dovremmo tener presente, in ciascuno degli atti e delle scelte compiute come consiglieri, questa formula di giuramento e considerare che le assenze ed i ritardi, specialmente quelli che hanno il carattere della sistematicità, costituiscono un tradimento degli impegni assunti nei confronti della città tutta. Abbiamo il compito di restituire alla politica locale dignità e decoro, concependo il nostro ruolo come un servizio alla polis, alla comunità, alle singole persone, animati da un forte senso del dovere verso gli altri e da radicate norme etiche.

Modica, 13/05/2009

Nino Cerruto

Consigliere Comunale
Una nuova prospettiva

Letto 8858 volte