COMUNICATO STAMPA

A qualcuno piacerebbe premiare i furbi.

palettavigiliLa mozione presentata dal consigliere comunale Antonino Gerratana che invita l’amministrazione ad avvalersi della possibilità offerta dal decreto Legge 1 luglio 2009 n. 78, poi convertito e modificato nella legge n.102 del 2009, di avviare la definizione agevolata dei verbali per violazione del codice della strada elevati entro il 31 dicembre 2004, appare  l’ennesimo tentativo di dare spazio e legittimità di azione ai furbi che infrangono le leggi e non pagano il dovuto, e che magari, dopo iniziative di questo genere, continueranno a farlo e addirittura si vanteranno dell’agevolazione goduta.
Noi siamo contrari a questa logica del condono della violazione delle regole che vorrebbe diventare regola essa stessa, secondo cui, paradossalmente, si penalizza chi, ricevuta una sanzione, ritiene di doverla pagare e di farlo subito.Se poi si vuole far passare questa ingiustizia come intervento rivolto ad aiutare alcuni cittadini, ci chiediamo cosa pensano di dire, il proponente e coloro che sostengono la sua proposta, PDL e UDC, ai tantissimi cittadini modicani, onesti e rispettosi delle regole, che hanno pagato entro i termini previsti e a coloro che hanno pagato in ritardo sostenendo costi aggiuntivi?
Pensano forse di dire a questi cittadini che sono stati dei fessi e che prima o poi dovevano immaginare che un modo per farla franca o per pagare di meno ci sarebbe stato?
Lo dicano, allora, in maniera forte e chiara così i modicani sapranno cosa aspettarsi da certi rappresentanti istituzionali.
Dicano che è questo il paese che loro sognano, che queste sono le norme che, potendo, attiverebbero.
Certo, in realtà, non ci meraviglia più di tanto questo stile, considerati i tantissimi esempi e le indicazioni che tutti i giorni arrivano da chi guida in questo momento la nostra nazione.
Noi di Una Nuova Prospettiva ribadiamo che non è questo il paese Italia dove vogliamo vivere e non è questa  la città che abbiamo sognato sostenendo la candidatura di Antonello Buscema.
Pertanto, certi che il sindaco e l’amministrazione che lo sostiene non avranno il minimo tentennamento a rifiutare questo invito, a prescindere dall’orientamento del consiglio comunale, sollecitiamo, invece, interventi più decisi nei confronti degli uffici in modo tale da avviare, in tempi rapidi, l’azione di recupero dei titoli esecutivi.

Per il movimento politico Una Nuova Prospettiva

Marco Giurdanella

Letto 20634 volte