D’Antona Vito
Consigliere Comunale SD
Modica Al Sig. Sindaco del Comune di Modica
Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Modica
p.c. Agli Organi di Informazione
Oggetto: Società partecipate.
Interrogazione.

Il sottoscritto D’Antona Vito, Consigliere Comunale del Movimento Sinistra Democratica,
– tenuta presente la precedente interrogazione, con la quale si invitava l’Amministrazione Comunale, al fine di eseguire le decisioni del Consiglio Comunale in ordine alla fusione delle due società nelle quali il Comune è socio unico, la modifica dello statuto e la riduzione delle indennità per gli amministratori, nonché la rimodulazione dei contratti, in una logica di contenimento della spesa e di risanamento finanziario, di valutare la possibilità della procedura di revoca dei vertici delle due società per giusta causa;
– preso atto che relativamente alla società Modica Multiservizi, s.p.a., si è addivenuti a concordare le modalità di attuazione delle decisioni del Consiglio, mediante la convocazione dell’assemblea straordinaria fissata per mercoledì 29, in ordine alla società Modica Rete s.r.l., si è registrato in questi giorni un comunicato stampa da parte del Presidente della stessa società sulla interrogazione del sottoscritto;
– rilevato, in primo luogo, che l’iniziativa assunta dal Presidente appare istituzionalmente scorretta, nonchè censurabile sul piano anche dei rapporti interni alla società, atteso che lo stesso decide di polemizzare pubblicamente, a mezzo stampa, con un rappresentante del Consiglio Comunale (al di là della persona), Consiglio Comunale che rappresenta, assieme agli altri organi dell’Ente, il socio unico della società;
– rilevato, in secondo luogo, nel merito che la reazione scomposta e nervosa del Presidente, il quale aveva solennemente dichiarato già il 26 agosto che non si sarebbe mai dimesso (Gazzetta del Sud 27.8.2008, pag. 35), conferma la necessità e l’urgenza di procedere alla sostituzione del vertice della società, atteso, tra l’altro, che lo stesso a suo tempo non risulterebbe sia stato nominato mediante un esame su eventuali meriti e competenze di carattere aziendale o manageriale, né attraverso una selezione o un concorso pubblico, ma molto probabilmente e più semplicemente per la sua appartenenza alla coalizione politica che governava il Comune di Modica;
– preso atto che nella sua nota il Presidente della società, pur avendone l’occasione, preferisce non dare alcuna risposta alla preoccupazione manifestata dal sottoscritto nella precedente interrogazione in ordine a possibili assunzioni di impegni e di personale avvenuti in questi ultimi mesi, i cui costi potrebbero gravare sui futuri bilanci del Comune;
Chiede
– all’Amministrazione Comunale di valutare, qualora per qualunque ragione non si possa concludere positivamente in tempi brevi la esecuzione delle decisioni del Consiglio Comunale espresse nella riunione del 19 settembre, l’ipotesi di ricorrere alla procedura di revoca per giusta causa dei vertici della società Modica Rete Servizi s.r.l.;
– di conoscere, mediante l’acquisizione di copia dei contratti in essere con il Comune relativi ai servizi a suo tempo affidati e di copia degli atti, verbali del Consiglio di Amministrazione o provvedimenti del Presidente, la cui adozione è avvenuta a far data 3 luglio, giorno di proclamazione del Sindaco, se sussistono decisioni straordinarie che potrebbero impegnare finanziariamente il Comune per i prossimi anni;
– che la presente venga discussa alla prossima riunione del Consiglio Comunale.
Modica, 25.10.2008

Vito D’Antona

Letto 11766 volte