Indietro Menù

Una Nuova Prospettiva

Chi siamo

Nel 2006 coglievamo l’invito di Rita Borsellino a sporcarci le mani in prima persona per riportare alla legalità e alla dignità la politica nelle nostre città; lo scorso anno sostenevamo con grande entusiasmo la candidatura a sindaco di Antonello Buscema, le cui profetiche parole sul dissesto finanziario e morale del nostro comune e la necessità di una politica con la “P” maiuscola, si sono tristemente avverate nel corso dell’ultimo anno e con gli scandalosi fatti di questi giorni.

Avvenimenti che vedono politici e imprenditori sotto la lente d’ingrandimento delle forze dell’ordine e dipendenti comunali e delle cooperative che, disperatamente, si aggrappano agli stessi personaggi che hanno provocato il disastro finanziario del nostro comune al fine di vedere accreditati sui propri conti correnti quei soldi che permetteranno loro di pagare le bollette ed i mutui.
Una città a secco, emblematicamente rappresentata dalla fontana di corso Umberto.
Una città che perde acqua da tutte le parti, ma che non da acqua in tutte le zone della città.
Una città che si vede tagliare i telefoni di tribunale, vigili urbani e uffici pubblici.
Una città che spende 200.000 euro al mese per smaltire i propri rifiuti grazie alla totale assenza di interventi seri di riduzione e raccolta differenziata.
Una città allo sfascio, altro che “Best in Sicily”.

Durante questi mesi dell’ultima amministrazione, forti delle segnalazioni e del sostegno di tanti cittadini che hanno condiviso le nostre iniziative e ci hanno spronati a continuare, abbiamo fatto sentire chiara e netta la nostra voce contro scelte scellerate ed immorali, svelando le farse e i vuoti proclami dell’amministrazione che ha sempre negato l’evidenza del disastro finanziario e dell’incapacità a gestire servizi degni di una città come Modica.
Abbiamo presenziato ad ogni consiglio comunale, supportando i consiglieri di centro sinistra e, in particolare, il consigliere Nino Cerruto il quale ha sempre fatto da sponda alle nostre iniziative e creato non pochi imbarazzi negli amministratori e nei consiglieri di centrodestra che si sono visti messi a nudo davanti alle sue disamine energiche, trasparenti e per niente accomodanti.

Contro quella che spesso può certamente essere definita censura mediatica di tv locali, giornali e racket delle affissioni, abbiamo fatto crescere il nostro sito web per aprire una finestra informativa libera e indipendente su ciò che accade nel palazzo di città, smascherando i tentativi di distorsione delle informazioni ad uso e consumo dell’amministrazione e di chi detiene il potere economico e che, sempre di più, sta cercando di controllare qualsiasi forma di espressione a Modica.

Tra poco più di un mese Modica sarà chiamata a scegliere la sua nuova classe politica e il movimento Una Nuova Prospettiva intende continuare a promuovere e stimolare la partecipazione dei cittadini, tracciando un solco profondo e netto con la politica che ha gestito la città in questi ultimi anni e ponendosi come elemento di rottura e di alternativa alla logica delle clientele e del malaffare che sta imperversando a Modica.

http://www.unaltrastoria.org

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

Letto 5681 volte