Da Legambiente RG: Raccolta differenziata.iniziativa pratica

sono iscritto alla mailing di Legambiente Ragusa e arriva questo interessante invito.

Piero P

LEGAMBIENTE
Circolo “Il Carrubo” ONLUS
Ragusa

COMUNICATO/INVITO

Venerdì 28 dicembre alle ore 18.00 nella sede di Palazzo Mormino a Donnalucata verrà presentato pubblicamente il progetto di raccolta differenziata promosso da Legambiente con il patrocinio dell’ATO Ragusa Ambiente e del Comune di Scicli e il contributo di Cial
(Consorzio Alluminio) e gestito da alcuni giovani volontari di Donnalucata. Dal prossimo 3 gennaio partirà la raccolta differenziata della carta con punti di conferimento sorvegliati aperti 2 volte la settimana e la raccolta differenziata dell’alluminio presso bar,
ristoranti e locali pubblici. Nel progetto verrà coinvolto l’Istituto
Comprensivo di Donnalucata.


L’iniziativa sarà preceduta da una campagna di comunicazione che coinvolgerà tutti gli abitanti di Donnalucata con distribuzione di brochure e locandine.
Il ricavato dalla vendita dell’alluminio verrà utilizzato in iniziative di solidarietà .
A margine dell’iniziativa verrà presentato anche il progetto di raccolta differenziata porta a porta dell’ATO Ragusa Ambiente per il Comune di Scicli.

http://www.legambienteragusa.com/

http://www.legambientesicilia.com/

Letto 8348 volte

One thought on “Da Legambiente RG: Raccolta differenziata.iniziativa pratica”

  1. dear piero, le belle notizie ci sono, basta cercarle e trarne tutti gli spunti possibili da proporre nella nostra bella modica:
    1.campagna di comunicazione che deve riuscire a coinvolgere tutti gli abitanti di modica;
    2.distribuzione di brochure e locandine;
    3.formulazione di un progetto – condiviso da più parti – di raccolta differenziata: porta a porta (dell’ATO Ambiente) oppure tramite isole ecologiche (dislocate a MD Bassa, MD Sorda, MD Alta, MD Dente) dove si può avere la riduzione della tassa sui rifiuti portando determinati KG di plastica, vetro, alluminio, carta, tetrapak, ferro, etc.
    please, fatte sentì.
    daniele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *