Mozione sui fitti del tribunale

In relazione alla notizia pubblicata sul sito di Radio RTM http://www.radiortm.it/Notizia.asp?id=10408

Riguardo al punto sui fitti del tribunale vorrei precisare che il consigliere d’Antona presentò la mozione ben più di “qualche settimana fa”.
Il punto era all’ordine del giorno ormai dall’autunno scorso ma la maggioranza ha sempre fatto di tutto per non trattarlo.
Nella seduta del 27 dicembre proprio su questo punto si verificò qualcosa di vergognoso:
nonostante fosse al primo punto dell’ordine del giorno, la maggioranza la relegò dapprima all’ultimo punto anticipando gli altri, poi, esitatili tutti e giunti quindi alla trattazione della mozione di D’Antona, la consigliera dell’UDC Marisa Giunta, a nome di tutta
la maggioranza di centro destra, chiese 5 minuti di sospensione “Per raccordarsi in merito al punto”.
La richiesta fu solo una scusa affinché quasi tutta la maggioranza, recuperate giacche e borsette, abbandonasse definitivamente l’aula e rendesse impossibile la trattazione del punto.
Il presidente rinviava quindi di un’ora la seduta, ma senza esito: al momento dell’appello erano in aula solo due rappresentanti della maggioranza di centro destra e tutti consiglieri di centro sinistra, numero insufficiente per discutere il punto.
Sull’argomento “fitti del tribunale”, strettamente legato al bilancio ed al dissesto finanziario, c’è sempre stata la volontà politica di non trattare lo spinoso argomento.
La cospicua voce di bilancio, seppur con una comprovata difficoltà oggettiva di esigibilità, ha permesso all’amministrazione di sperperare milioni di euro di cui di fatto non disponeva…ora ci piangiamo addosso perchè Eurochocolate rischia di saltare e perchè non ci sono i soldi per pagare debiti, stipendi e servizi.
Il castello di carte messo su dall’amministrazione Torchi sta rovinando al suolo pezzo dopo pezzo.

Maurizio Pisana.

Letto 14654 volte

3 thoughts on “Mozione sui fitti del tribunale”

  1. Vi vorrei far notare che siete passibili di denuncia per diffamazione! Avete pubblicato in bella mostra i manifesti di R. Minardo con la scritta “Il circo che ovunque trionfa” sotto.
    Si potrebbe facilmente pensare ad una allusione satirica…vorrete mica dire che è un pagliaccio!!!!! 🙂

  2. Caro “Moticanus”,
    ti ricordo che Modica è il paese delle libertà e cioè il paese dove ognuno fa fare quel che z*nn* gli pare (ai pochi s’intende)…
    non so hai presente quello storico pezzo di Castiglia…

  3. Caro Piero…perdonami ma cadi di nuovo nella diffamazione!! Hai scritto “paese delle liibertà”…non vorrai mica alludere al Popolo delle libertà!?!?

    Doppia diffamazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *