Affissioni abusive: esposto alla Procura della Repubblica di Nino Cerruto

Il consigliere comunale di Una Nuova Prospettiva, Nino Cerruto, ha presentato questa mattina un esposto alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Modica a seguito della sistematica copertura dei manifesti – regolarmente affissi dal movimento tramite i competenti uffici comunali – che denunciavano la grave crisi finanziaria in cui versa il Comune di Modica.

Il movimento politico Una Nuova Prospettiva – si legge nella denuncia – ha richiesto al Comune di Modica l’affissione di manifesti volti ad esprimere un’opinione in ordine alla grave situazione di dissesto finanziario in cui versa il Comune di Modica;

Appena un giorno dopo buona parte degli stessi sono stati lacerati o coperti da manifesti abusivi e il Comune di Modica, su specifica richiesta, ha provveduto ad affiggere altri venti manifesti;

nuovamente detti manifesti sono stati lacerati da ignoti o coperti da manifesti raffiguranti i candidati alle regionali sigg.ri Torchi e Cosentini o del candidato alle nazionali sig. Peppe Drago tutti appartenenti al partito Udc e ciò in palese violazione della normativa vigente in materia di pubblicità elettorale perché manifesti affissi fuori dagli spazi consentiti.

Il consigliere Cerruto si è così rivolto alla Procura della Repubblica per le valutazioni e i provvedimenti del caso corredando la denuncia di apposito materiale fotografico.

Letto 13754 volte

One thought on “Affissioni abusive: esposto alla Procura della Repubblica di Nino Cerruto”

  1. Ci risiamo. Nonostante due settimane fa circa i manifesti abusivi fossero stati rimossi, sono ricomparsi più veloci e più numerosi di prima. Mi riferisco ai manifesti attaccati (ovviamente abusivamente!)nel muro adiacente la rotatoria che si immette per la modica-ragusa direzione Cimitero. La cosa che veramente sorridere è che i manifesti sono in numero maggiore rispetto a quelli già coperti e sono tutti (o quasi) di candidati di centrodestra.Ora mi chiedo, non è che ogni anno ci prendono per imbecilli? nel senso che , non si può ogni anno far finta di nulla e infischiarsene delle leggi…così si rischia di cadere nel ridicolo ( Da Modica la città dalle cento Chiese a Modica la città dei mille manifesti!)e di deturpare una città che ancora soffre dei manifesti attaccati per le passate amministrative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *