Antonello Buscema: a ciascuno le proprie responsabilità…

Antonello BuscemaMentre Modica versa in condizioni gravissime (chiusa momentaneamente la vertenza con gli operatori ecologici, rimangono irrisolte quella dei lavoratori delle cooperative sociali, delle società miste e dei dipendenti comunali) il centrodestra, invece di assumersi le proprie responsabilità, cerca di sviare l’attenzione con posizioni a dir poco originali.

Scucces per primo ha minacciato per inadempienza la ditta titolare della nettezza urbana, dimenticando che il Comune le deve 3 milioni di euro, Drago parla di responsabilità diffuse e dichiara che la Multiservizi rappresenta per la città un lusso insostenibile facendo gravare un’ombra scura sul futuro dei lavoratori dopo averli “utilizzati” con una pervicace azione clientelare, e in ultimo apprendiamo che il consigliere provinciale Sebastiano Failla, riprendendo una vecchia mozione contro la soppressione del Tribunale di Modica, sta cercando di montare una sterile polemica, inutile ed anacronistica.
Rispetto a questi tentavi di “depistaggio” a nome del centrosinistra e come candidato sindaco mi preme fare chiarezza e ribadire innanzitutto che le responsabilità del disastro finanziario del Comune di Modica sono esclusivamente di quella classe dirigente del centrodestra che in questi sei anni ha gestito “allegramente” le finanze comunali.
In questo senso noi lavoreremo per non far pagare ai lavoratori le drammatiche conseguenze di una scriteriata politica clientelare, privilegiando la garanzia dei posto di lavoro esistenti.

In riferimento alla questione del Tribunale e alle accuse che Failla ha esternato nei confronti del centrosinistra, ritengo opportuno fare assoluta chiarezza sulla vicenda e confermare il nostro intento di difendere sempre con tutte le nostre forze la presenza del Tribunale a Modica, come abbiamo fatto in passato e come dimostra l’azione vigile e costante di autorevoli rappresentanti del centrosinistra, a prescindere dal voto estemporaneo di qualche consigliere provinciale.

Antonello Buscema

Letto 30838 volte

7 thoughts on “Antonello Buscema: a ciascuno le proprie responsabilità…”

  1. Ciao. “a bellu veni accussi” dopo che molti lavoratori abbandonano le normali abitudini familiari, rimanendo come dei barboni senza alcun sistema e ordine, passeggiando nel corridoio del palazzo, cercando di far svanire la sonnolenza e la spossatezza che assale, la tensione che sale minuto per minuto dopo notizie infondate, mandati che viaggiano con il biglietto del ritorno “indietro” già obliterato, dirigenti che non sanno dirigere neppure i propri passi, politici trasparenti che risolvono vertenze
    così trasparenti che neppure li ho visti, affermazioni inopportune del tipo ” mamma chi statu cumminannu pi misi ri stipendiu” forse non sapeva che non accade casualmente che non veniamo pagati, ma mi chiedo: E’normale che per ricevere un sacro santo diritto sancito dalla costituzione devo protestare? e dire che i parlamentari dovrebbero tenere alta la fedeltà alla costituzione dello stato! certo non ricevere uno stipendio per loro è normale, perchè quello che loro prendono in un mese io devo lavorare un anno , e magari fare sciopero.
    Vorrei che loro e i suoi familiari provassero la stessa umiliazione che abbiamo provato e proviamo noi quando rimaniamo senza paga, e dobbiamo bussare dai nostri genitori a chiedere qualche prestito , ma non per comprare qualcosa di speciale, ma per non farci tagliare la luce , il telefono, per mangiare, per poter comprare medicine a volte costosissime, che problema hanno lor signori!
    Quante volte guardando i miei compagni di lavoro , e quelli delle cooperative sociali
    ( che sono a “meno nove”)dormire sulle sedie dell’aula consiliare ,ho pensato decine di volte rattristandomi , ma a quale punto ci hanno portato, ma guarda “comu siemu abbiati comu e cani”,e a dir suo dovremmo vergognarci noi? VERGOGNATEVI voi, guardatevi dentro, ma cosa direte al Padre Eterno fra cento anni? prima abbiamo creato posti di lavoro per accaparrare voti e dopo aver raggiunto l’obbiettivo abbiamo creato condizioni di disagio e di emergenza sociale?
    Ma state certi, non ci sarà bisogno dirglieLo Dio ha visto e sa tutto, per fortuna che esiste! ed è apolitico e apartitico “ndà c’è a ulanza”
    Gli unici ad aver merito se abbiamo ricevuto lo stipendio siamo noi stessi, che con la nostra determinazione non abbiamo ceduto a false promesse, e /o a minacce di qualsiasi tipo.

    Noi lo abbiamo fatto per riprenderci la nostra dignità , il rispetto e la considerazione che merita qualsiasi cittadino, eravamo consapevoli che dopo avremmo dovuto lavorare il doppio perchè il carico di lavoro quotidiano si doveva moltiplicare per il non lavorato , ma pazienza abbiamo deciso di riconquistarci la dignità.
    Abbiamo preso la paga, stiamo lavorando come muli, ma non ci fà paura il lavoro, torniamo a casa sfiniti, dopo essere stati in mezzo a cumuli di spazzatura, e a profumi che non si possono spiegare,vermi di ogni tipo,e grandezza, questo lo sapevamo , ma ripeto non ci fà paura il lavoro ci fà paura di avere certi politici al potere.
    Io desidero chiedere scusa a tutti per i disagi che abbiamo causato scioperando, lo faccio a nome di tutti i netturbini, sono e resteremo a fianco dei lavoratori che ancora sono a palazzo San Domenico per la stessa causa , il mancato pagamento del salario.Grazie a quanti ci sono stati vicini, con la loro solidarietà , l’amicizia, la comprensione, speriamo di non dover protestare mai più.

    Antonio Sabellini

    ORGOGLIOSO DI ESSERE NETTURBINO!!!!!

  2. Ma io dico, perchè non si riesce mai a dire le cose come stanno?

    Scucces accusa la ditta di inadempienza, quando in realtà la situazione di fatto era uno sciopero degli operatori ecologici. NON una serrata della ditta.
    1. Il diritto di sciopero è sancito dalla costituzione.
    2. La legge regola i casi in cui un servizio pubblico debba essere comunque fornito.

    Lo sciopero dei netturbini era illegittimo? Bene. Perchè Scucces non andava dal prefetto (qualsiasi cittadino avrebbe potuto farlo) a chiedere il ripristino forzato del servizio?
    Se non lo ha fatto, o è ignorante o lo sciopero era legittimo!

    Perchè non si riescono a dire in questi termini le cose?! No, si continua a fare demagogia con i paroloni del “noi siamo i buoni”.

    2+2 = 4. Equazione banale, ma assolutamente vera!

    Il dissesto è colpa del centro destra, e mi sembra sia cosa inattaccabile, ma perchè nessun consigliere uscente della sinistra ha interpellato il collegio dei revisori per chiedere spiegazioni su disavanzi di bilancio che strabordavano il preventivo?

    Perchè alla proposta di cessione del parcheggio di viale medaglie d’oro alla multiservizi a titolo di pagamento del debito nessuno ha parlato di “compenso di partite”? Pratica espressamente vietata dall’ordinamento, dato che il parcheggio sarebbe comunque comparso nel patrimonio comunale in consolidato, come bene di proprietà di un’azienda del comune.

    Ma perchè tutti fanno finta di non vedere ste cose?!

    Scusate lo sfogo, ma da modicano penso di essermi sorbito abbastanza fuffa…

  3. Sono rimasto davvero colpito da questa descrizione del dramma che stanno vivendo alcuni nostri concittadini.
    Non sono candidato, non mi interessa per chi abbiano votato in passato, mi interessa solo che votino liberamente senza il peso del “ricatto” e senza dover dire grazie a nessuno.

    La dignità delle persone non si misura certo dal mestiere che fanno per vivere, ma dalla serietà con cui onorano i loro impegni (lavorativi ma non solo) e dalla moralità con la quale sanno riconoscere i propri errori e, quando serve, chiedere scusa.

    Non c’è peggior cosa della politica arrogante che sa solo vendere fumo.
    E’ la principale artefice di quella sfiducia e di quel qualunquismo che spesso frenano ogni entusiasmo ed ogni voglia di impegnarsi per cambiare le cose.

    E viene solo il voltastomaco ascoltando i responsabili di questo schifo, mentre si propongono come i “salvatori della patria”.

    Pubblicherò questa lettera sul mio blog perchè credo che sia importante che la leggano quante più persone possibile.

    Saluti,

    Tommaso Agosta.

  4. Vorrei sottolineare la drammaticità della situazine, ignorata da gran parte dei nostri concittadini che si limitano a credere a quanto i media locali affermano. Di costronerie provenienti da Video Regione e da Video Mediterraneo ne potremmo riportare quante ne vogliamo, basta chiedere e verificare… ovvio che non affermerei nulla di falso.

    La lettera di Antonio l’ho letta con interesse e bisogna dare ai netturbini (o operatori ecologici, chiamateli come vi pare) il loro merito. La protesta ANCORA IN ATTO (per smentire VR di ieri sera) sta riuscendo soprattutto per i netturbini, che si sono dimostrati dei veri Signori. Senza il loro supporto, morale e fisico, la protesta non sarebbe durata e non durerebbe. Un gruppo unito che ha dato l’esempio. Uomini con una dignità e un carisma che i nostri politici si sognano.

    La mia non vuole essere una sviolinata, ma un vero e proprio ringraziamento di cuore a tutti loro.

  5. a chi maledice lo sciopero degli operai mi piacerebbe rispondere così:
    non fermare il tuo pensiero così presto
    chiediti il perché di tutto questo!
    chiediti perché la promessa della busta
    ormai da giorni a loro più non basta
    se vai a vedere poi le ragioni
    per cui gli operai hanno scioperato
    è l’amministratore che va condannato.
    Chi con una mano i soldi incassa
    mentre con l’altra la vita ci sconquassa,
    a noi con la spazzatura nelle strade,
    a loro con le famiglie disperate.
    E quei signori che stanno in alto,
    e non rispettano il contratto,
    sono loro i parassiti della burocrazia
    che lascerà marcire la monnezza nella via.
    SE LO SCIOPERO HA CAUSATO MALCONTENTO E RAFFREDDORI
    COLPA E’ DEL LORSIGNORI E NON DEI LAVORATORI!

  6. Se una parte dei modicani non riesce a tappare occhi e orecchie sicuramente non hanno colpa….. non hanno ancora provato “il profondo torpore comatoso” che ha colpito quanti si sono fatti impigliare nella rete dei ragni!!!!!!!!!!!
    SVEGLIATEVI modicani, se amate ancora questo paese PIU’ di voi stessi, siete in tempo, ora o mai più…
    Tutti hanno interesse a tenerci buoni e ignoranti, vedi i notiziari delle tv locali : parlano solo di due candidati sindaco e…. il terzo incomodo???? Ci piacerebbe sentire cosa ha da dire anche lui, poter confrontare le dichiarazioni di tutti….. se non sento tutte le campane non ci capisco niente, e un voto al buio proprio non mi va!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *