Il Disegno di legge del senatore Franco Orsi: una lista di orrori senza fine.

cacciatoreDal Senato parte in questi giorni uno dei più gravi attacchi alla Natura, agli animali selvatici, ai parchi, alla nostra stessa sicurezza: un disegno di legge di totale liberalizzazione della caccia.
E’ firmato dal senatore Franco Orsi.

Animali usati come zimbelli, caccia nei parchi, riduzione delle aree protette, abbattimenti di orsi, lupi, cani e gatti vaganti e tante altre nefandezze.
La legge 157/1992, l’unica legge che tutela direttamente la fauna selvatica nel nostro Paese, sta per essere fatta a pezzi.

Fermiamoli!!!

Ecco la lista degli orrori.…

Letto 19892 volte

Nasce “Il Clandestino”. Mafia e informazione nel cono d’ombra.

Nasce il mensile d’informazione
Il Clandestino
in occasione della sua presentazione, in collaborazione con
Libera – Associazione nomi e numeri contro le mafie –liber

Il Clandestino

presenta
Mafia e informazione nel cono d’ombra
– Uno sguardo nel sud est siciliano –

Interverranno:
Rosario Crocetta, sindaco di Gela
Carlo Ruta, storico e giornalista
Pippo Gurrieri, dir. Responsabile de “Il Clandestino”
Angelo Di Natale, giornalista Rai Sicilia
Gianluca Floridia, Libera

Venerdì 27 Febbraio ore 18:30
Palazzo della Cultura – MODICA –

Letto 21074 volte

Crisi finanziaria al comune di Modica: dichiarazioni di Vito D’Antona

Vito D'Antona Le ripetute dichiarazioni del Sindaco di Modica, al Consiglio Comunale, alle parti sociali e alla stampa, in ordine alla drammatica crisi finanziaria del Comune di Modica a rischio di dissesto finanziario devono allarmare e preoccupare.
La fase di ricognizione della effettiva situazione finanziaria avviata in questi mesi dall’Amministrazione Comunale ci sta consegnando dei dati assolutamente inoppugnabili: ventuno milioni di disavanzo finanziario del bilancio 2007, dieci milioni di debiti fuori bilancio, riconosciuti e in corso di riconoscimento, una anticipazione di cassa di circa undici milioni, una anticipazione della Regione di cinque milioni e un debito residuo dovuto a mutui presso la Cassa Depositi e Prestiti per circa trenta milioni. …

Letto 18664 volte

Grandi affari dell’acqua in Sicilia: inchiesta di Carlo Ruta

Carlo Ruta
Carlo Ruta

Il business del secolo in Sicilia

Acqua, un affare che scotta

Come gruppi economici e consorterie territoriali stanno appropriandosi delle risorse idriche di una regione che possiede tanta acqua mentre, per paradosso, ne patisce endemicamente la mancanza. La presenza discreta della multinazionale spagnola Aqualia. Le strategie della società catanese Acoset. L’anomalia del sudest.

In Sicilia i processi di privatizzazione dell’acqua che vanno dipanandosi negli ultimi anni si raccordano con una tradizione composita. Se si dà uno sguardo alla storia post-unitaria, si constata infatti che l’accaparramento delle fonti, delle favare per usare il termine di derivazione araba, ha scandito con regolarità l’evoluzione legale e illegale dei ceti che hanno esercitato dominio sull’isola. Il controllo delle acque ha consentito di lucrare rendite economiche e posizionali importanti, di capitalizzare, di chiamare a patti le autorità pubbliche, di condizionare quindi gli atti dei municipi, degli enti di bonifica, di altre istituzioni.…

Letto 23162 volte