Interrogazione su intimidazione all’Ass. Calabrese

D’Antona Vito
Consigliere Comunale SD
Modica                                                              Al Sig. Sindaco del Comune di Modica
Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Modica
p.c.       Agli Organi di Informazione

Oggetto: Atto intimidatorio Assessore Calabrese. Interrogazione.

Vito D'Antona Il sottoscritto D’Antona Vito, Consigliere Comunale del Movimento Sinistra Democratica,

–    Tenuto presente che nella giornata di martedì 14 aprile è stata fatta recapitare presso l’esercizio commerciale dell’Assessore Antonio Calabrese una busta anonima contenente un proiettile;
–    Preso atto del grave atto delinquenziale che avrebbe verosimilmente come obiettivo quello di intimidire e tentare di ostacolare l’attività politica ed amministrativa di un amministratore pubblico;
–    Rilevato che simili episodi sono stati negli anni limitati e circoscritti e fino ad oggi la vita politica ed amministrativa della città di Modica, ha mantenuto la caratteristica, anche nei momenti più aspri, di una dialettica politica ad un livello di civiltà e di tolleranza;
–    Preso atto degli innumerevoli messaggi di solidarietà e di stima nei confronti dell’Assessore Calabrese, tutti tendenti a respingere qualsiasi forma di condizionamento dell’azione politica dello stesso e dell’Amministrazione;
–    Considerato che anche il Consiglio Comunale di Modica, nell’ultima seduta, ha ritenuto necessario esprimere la sua solidarietà mediante un apposito ordine del giorno;
–    Rilevata la necessità sempre più avvertita nell’opinione pubblica, di impedire che gesti  delinquenziali tendenti ad intimidire chi svolge funzioni pubbliche o chi esercita la propria attività possano ripetersi;
–    Ritenuto, pertanto, che occorre tenere alta l’attenzione e la vigilanza, sia delle forze politiche che della magistratura e delle forze dell’ordine, con l’obiettivo di individuare rapidamente i protagonisti del vile gesto e di porre un argine deciso al possibile espandersi del fenomeno;
–    Rilevato, pertanto, che a fronte dell’episodio specifico apparirebbe giustificato un coinvolgimento organico di tutti i soggetti istituzionalmente abilitati a garantire l’ordine pubblico, attraverso una richiesta al Prefetto di convocazione urgente e straordinaria del Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico, con l’obiettivo di avviare le opportune e necessarie iniziative per riportare la necessaria serenità in città;

chiede

–    all’Amministrazione Comunale di richiedere al Prefetto la convocazione urgente, possibilmente a Modica, del Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico, al fine di avviare tutte quelle iniziative necessarie ad impedire una possibile espansione del fenomeno e per riportare la serenità in città;
–    che la presente venga discussa alla prossima riunione del Consiglio Comunale.
Modica, 19.4.2009

Vito D’Antona

Letto 11986 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *