La Contea di Modica dal XIV al XVII secolo, si presentano gli Atti del Settimo centenario

Venerdì 26 alle ore 18 nell’aula consiliare di Palazzo San Domenico sarà presento il volume «La Contea di Modica. Secoli XIV – XVII» a cura di Giuseppe Barone, edito da Bonanno.

Il volume, in due tomi, raccoglie gli Atti del Convegno Internazionale di studi sul Settimo centenario della Contea, tenuto a Modica nel 1996.

L’importanza di questa pubblicazione sta nel fatto che gli Atti del Settimo centenario mettono a disposizione degli studiosi e degli appassionati di storia della Sicilia in età moderna una serie di studi di alto profilo scientifico, finora inediti, prodotti da specialisti di storia medievale e moderna di varie università italiane ed estere in occasione del convegno “Modica ’96: la Contea e la memoria”.

Alla presentazione interverranno il sindaco di Modica Antonello Buscema, i professori Giuseppe Barone preside della facoltà di Scienze politiche dell’Università di Catania, Domenico Ligresti ordinario di Storia Moderna alla facoltà di Scienze politiche dell’ateneo catanese e Paolo Militello, docente di Storia moderna alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania.

L’iniziativa è inserita nel calendario delle manifestazioni di “Modica, esercizi di memoria: storie di uomini e di carte”.

Letto 11656 volte

2 thoughts on “La Contea di Modica dal XIV al XVII secolo, si presentano gli Atti del Settimo centenario”

  1. Accanto al merito per la pubblicazione degli atti, voglio ricordare a quanti stanno leggendo questa notizia, che comunque rimane una ottima notizia, che gli atti si riferiscono ad un seminario del marzo del 1996, ovvero ben 13 anni.
    Ciò che è più grave è che chi in questi tredici anni avesse voluto consultare gli atti avrebbe dovuto farsi raccomandare da qualcuno nonostante essi siano l’esito di un seminario strapagato dal Comune di Modica.

    Questo per la storia.

    Carmelo Modica

  2. Nel suo intervento conclusivo, in occasione della presentazione del volume da lui curato «La Contea di Modica. Secoli XIV – XVII» che raccoglie gli atti del Convegno Internazionale sul 7° centenario della Contea del 1996, il prof. Giuseppe Barone ha raccontato che qualcuno in maniera pretestuosa avrebbe avanzato l’ipotesi che gli atti erano stati da lui “nascosti” per renderne impossibile la consultazione.
    Esiste traccia di tale “pretesto” in “cultura e salsiccia, un piccolo libello del Gruppo Terzo Occhio”, ma per quanto mi riguarda intendo testimoniare che nonostante l’amicizia con l’assessore della Giunta Torchi non mi fu possibile consultare gli atti ora pubblicati e negli archivi normali non vi era traccia. Mi fu anche detto che potevo provare a chiederli al Prof. Barone, cosa che non feci volendo imporre ai miei “interlocutori della Giunta Torchi” che come cittadino modicano avevo diritto a visionare gli atti senza chiedere a persone estranee al “mio” Municipio. Ovviamente è andata a finire che non ho potuto visionare gli atti perchè al mio preteso diritto di non rivolgermi a persone estranee non è corrisposto il dovere dell’Assessore competente a rendere possibile l’esercizio di tale mio diritto.
    E’ da anni che in maniera testarda reclamo il diritto di visionare gli atti in questione, con altrettanta testardaggine la cultura accademica fa confusione tra la mia pretesa di rendere possibile la visione degli atti, ponendone copia per esempio presso la biblioteca comunale ed, invece, la mancanza di soldi per la loro pubblicazione, come a significare che la cultura accademica prevede che gli atti dei convegni si possono visionare solo dopo che vengono pubblicati; non prima!
    Con queste mie osservazioni non intendo minimamente intaccare l’egregio lavoro svolto con la cura e la pubblicazione degli atti, ma intendo lottare da “proletario” contro ogni atteggiamento che possa anche solo apparire, un residuo modo baronale di intendere la cultura.
    Questo sempre per la storia
    Carmelo Modica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *