Riserva naturale del pino d’aleppo: scoperta discarica abusiva

discarica_pino_daleppoIl Consigliere Provinciale Ignazio Nicosia di Alleanza Siciliana ha scoperto una immensa discarica abusiva all’interno della Riserva Naturale del Pino d’Aleppo a circa 1,5Km. (in linea d’aria) dall’abitato della Città di Vittoria, si tratta di una vera e propria montagna di elettrodomestici, centinaia di frigoriferi ammassati in maniera impressionante (vedi le foto in allegato), una vera e propria collina artificiale con un gravissimo impatto ambientale sul territorio.…

Letto 18075 volte

Pozzallo: i cittadini temono per l’installazione di ripetitori telefonici nel centro urbano

ripetitorePOZZALLO – I cittadini pozzallesi temono per la imminente installazione di ripetitori all’interno del centro abitato, nei pressi della stazione ferroviaria.

Ad intervenire, sulla delicata questione, è il consigliere comunale di Pozzallo Giovane, Marco Sudano, il quale invita l’Amministrazione Comunale a tutelare principalmente la salute dei cittadini. “Non possiamo mettere a repentaglio la nostra salute – dice Sudano – per soddisfare le esigenze commerciali di qualche ditta; se è vero che l’Amministrazione non ha fatto opposizione al Tar contro la ditta che vuole installare il ripetitore in pieno centro cittadino – aggiunge Sudano – questa rappresenta pura follia”.

Il consigliere Sudano invita il Sindaco Sulsenti a farsi carico del problema per dare risposte serie e determinate. “Da parte nostra – conclude Sudano – c’è massima allerta sulla questione, abbiamo intrapreso la strada per far luce sul problema tumori in generale e la richiesta del monitoraggio del territorio comunale, in questa occasione, è quanto mai opportuna”.

Marcello Medica

Letto 8172 volte

Giornata mondiale del rifugiato

giornata_mondiale_rifugiato
Si terrà a Modica, il 16 giugno 2009 alle ore 19.30 presso il salone della parrocchia di San Luca, un incontro in preparazione alla giornata mondiale del rifugiato.
Interverranno:
Vincenzo La Monica,
referente regionale Caritas per l’immigrazione

Dott.ssa Carolina Scoppola
Referente servizi richiedenti asilo SPRAR

Mons. Antonio Staglianò
Vescovo di Noto

Testimonianze

Centro Babel
Casa per donne richiedenti asilo e rifugiate SPRAR del Comune di Modica,
gestita dalle Cooperative “Il Dono” e “Don Puglisi”

Coordinamento per l’immigrazione
“Abd El Kader Guellali”
promosso dalle realtà associative di Pachino

Modica San Luca, 16 giugno: Convegno sugli immigrati
Esercizi di integrazione: esercizi di futuro

Lo vogliamo o no, l’immigrazione è ormai diventata un fatto strutturale. Gli immigrati a metà secolo, seguendo l’attuale trend, in Italia saranno uno ogni sei abitanti. Grazie a loro tengono settori come l’assistenza e l’edilizia, ma soprattutto grazie a loro non si ha il crollo demografico. Per questo occorre cogliere tutte le sfaccettature e mettere al centro la questione dell’integrazione rispetto a quella più marginale – ma strumentalmente propagandata – della sicurezza. In questa direzione si muove il Convegno promosso dalla nostra Caritas diocesana che si terrà martedì 16 giugno alle ore 19,30 presso il salone della parrocchia di san Luca a Modica, nel cui territorio si trova la Casa per donne rifugiate che è uno dei segni di solidarietà e di accoglienza nati in questi anni. Sarà peraltro questa una delle due esperienze che ci permetterà di partire dai volti e dalle storie, in questo caso storie drammatiche di donne sfuggite a persecuzioni e torture verso di loro, verso i familiari e, cosa ancora più drammatica, verso i loro figli. Persecuzioni e torture a cui si viene sottoposti spesso nel transito libico e che subito sono venute alla mente di ospiti e amici della Casa quando centinaia di immigrati sono stati ricacciati dal nostro governo indietro. Storie e volti di mamme e bambini, di vita che vuole continuare a fiorire. Con l’impegno di questo Centro ad offrire un’effettiva accoglienza attraverso il sostegno giuridico, l’inserimento lavorativo, la mediazione linguistica e l’affetto, di operatori, vicini di casa, volontari. Sono sfide che si vincono mettendosi insieme: è il messaggio dell’altra esperienza che sarà presentata, il Coordinamento interassociativo “Abd El Kader Guellali” di Pachino. Oltre alle esperienze, per cogliere bene i termini della sfida, vi saranno tre interventi programmati: quello di Vincenzo La Monica, curatore per la Sicilia del Dossier Caritas sull’immigrazione, da anni il più autorevole documento per capire cosa sta effettivamente accadendo; quello della dott. ssa Carolina Scoppola di Roma, del sistema SPRAR per i richiedenti asilo; quello conclusivo del nostro Vescovo, Mons. Antonio Staglianò, che ci aiuterà a leggere tutto alla luce del Vangelo. Un appuntamento allora che parte da fatti e che guarda al futuro. I fatti dell’accoglienza, ma anche i fatti di una corretta informazione. Un futuro che – come recita lo slogan del Dossier ultimo della Caritas e di Migrantes – “richiede di parlare in positivo dell’immigrazione”, soprattutto per il possibile reciproco arricchimento. E che richiede la capacità di accoglienza nell’orizzonte dei diritti fondamentali dell’uomo, che valgono per tutti – compresi i clandestini – quando sono diritti essenziali come quelli alla salute, al cibo, a un tetto per ripararsi.

M. A.

L’iniziativa dal titolo “Immigrati: storie, volti, sfide” è organizzata della Caritas diocesana di Noto.

Letto 10375 volte

“Appunti.Rosso”, il 13 giugno si inaugura la personale di Ilde Barone

semi-di-magnoliaSabato 13 giugno alle ore 21 a Palazzo Grimaldi (Corso Umberto I, n. 106) sarà inaugurata la mostra “Appunti. Rosso” di Ilde Barone, a cura di Antonio Sarnari.

La mostra è organizzata dalla galleria Tecnica mista arte contemporanea (Scicli) in collaborazione con la Fondazione Grimaldi.

L’artista modicana presenta una selezione di opere recentissime nelle quali si coglie un’intima tensione tra la razionalità e l’emotività.

«In altre opere – ha scritto Franco Sarnari nel testo critico che accompagna la mostra – create immettendo della materia all’interno di una struttura preesistente, riconosco l’esistenza dell’intuizione di una relazione pittorica molto sentita.

La materia immessa è straordinariamente sintonica con lo spazio, la volumetria, l’elemento plastico necessari, divenendo, in qualche maniera, quella che io chiamo cancellazione. Ilde sottrae ad uno spazio definito la sua certezza, creando antitesi e dialettica. …

Letto 15515 volte

Presentazione libro su Sigonella alla Mondadori

9788890381706Giovedì 11giugno alle ore 18.30, nei locali della Libreria Mondadori (Corso Umberto I, n. 8), si svolgerà la presentazione del libro“Un posto civile” di Antonello Mangano, edito da terrelibere.org.
Interverranno l’autore e Marika Bedogni, responsabile del gruppo Amnesty International di Siracusa.

Antonello Mangano si occupa di formazione, di software libero e di forme alternative di comunicazione e distribuzione delle informazioni. È tra gli animatori del sito www.terrelibere.org. Ha già pubblicato inchieste e saggi sui temi delle migrazioni, dell’antimafia, della telematica. È autore, tra l’altro, con Antonio Mazzeo del libro “Il mostro sullo stretto. Sette ottimi motivi per non costruire il ponte” (2006).
Nel suo ultimo libro, espone sette ottime ragioni per riconvertire la base USA di Sigonella, una installazione gigantesca, la più grande base US Navy del Mediterraneo, una città autonoma che minaccia la vita di milioni di persone, blocca lo sviluppo dell’aviotrasporto civile e – soprattutto – trasforma la Sicilia in una base per i massacri presenti e futuri. I siciliani non hanno il diritto di conoscere quali rischi corrono, né di sapere a che titolo gli statunitensi hanno deciso di soffocare il loro sviluppo e coinvolgerli nelle guerre d’aggressione.
Se ieri la base portava lavoro, oggi regala solo allarme e insofferenza. Il confronto tra benefici e costi – leucemie e incidenti compresi- è persino imbarazzante. La riconversione non è solo una scelta di pace. È l’unica scelta possibile. Il libro può essere acquistato on line sul sito www.terrelibere.org.

Letto 7354 volte