Comune di Modica gli sprechi della quinta commissione

COMUNICATO STAMPA

LA QUINTA COMMISSIONE CONSILIARE COSTA TROPPO E PRODUCE POCO, ANZI POCHISSIMO.

VCOMMISSIONELa quinta commissione consiliare è chiamata ad esprimere pareri su quegli atti deliberativi riguardanti i seguenti settori: Decentramento e servizi demografici – Condizione femminile – Programmazione, Sviluppo Economico ed Attività Produttive – Problemi del Lavoro e dell’Artigianato.

Come ogni commissione anche questa riveste un ruolo importante per lo svolgimento dei lavori consiliari, in quanto è in sede di commissione che vengono opportunamente studiati ed approfonditi gli atti al fine di apportare tutte quelle modifiche ritenute migliorative. In questo modo viene semplificato notevolmente il lavoro del Consiglio Comunale, il quale, diversamente, rischierebbe di rimanere impantanato anche per l’adozione di semplici delibere.

Essa è composta dai seguenti consiglieri: Di Mauro (UDC) Presidente, Nigro (UDC) Vicepresidente, Azzaro (PDL), Gerratana (PDL), Colombo (Modica in 1° piano), Covato (MPA).

Da quando si è insediata, il 29 Luglio 2008 è stata convocata per ben 21 volte, di cui 14 sedute non valide per mancanza del numero legale (costituito da almeno 4 consiglieri).

Ogni consigliere presente alla seduta percepisce un gettone lordo di € 50,41, a prescindere dalla validità o meno della seduta.…

Letto 19170 volte

Domande di sgravio tassa RSU. Si riaprono i termini

Tratto da:
http://www.comune.modica.rg.it/newsreader.asp?id=523

Ufficio Stampa

pagare tutti x pagare menoSu disposizione del Sindaco, il dirigente dell’ufficio Tributi del Comune ha riaperto, per quanti non abbiano prodotto e inoltrato domanda entro la data prevista, i termini sino al 31 dicembre 2009 per la presentazione delle istanze al fine di ottenere gli sgravi fiscali per il pagamento della tassa RSU, anno 2009, a beneficio delle seguenti categorie di persone: • per abitazioni occupate da almeno un coniuge in età superiore a 70 anni, che dichiara di possedere solo reddito da pensione oltre all’abitazione principale ed in ogni caso con un reddito ISEE non superiore a 9.000 euro: tariffa ridotta del 50% ( art. 11 del regolamento); • abitazioni occupate da nuclei familiari in cui vi sia la presenza di persona diversamente abile, riduzione della tariffa del 30% se si verificano le seguenti condizioni: persona non autosufficiente con necessità di assistenza continua;certificazione rilasciata dalla Ausl locale o autocertificazione attestante le condizioni di cui sopra ( punto A art. 11 /bis del regolamento); • famiglie con reddito ISEE complessivo non superiore ad euro 9.000,00: riduzione del 30% della tariffa ( punto B dell’art. 11/bis del regolamento).

Modica lì 27 ottobre 2009

Letto 21978 volte

Una Nuova Prospettiva scrive ai sindaci. Gestione dell’Acqua in provincia di Ragusa.

Una Nuova Prospettiva scrive ai sindaci:

SULL’ACQUA NON SI TORNA INDIETRO!
giuIn vista dell’incontro dei sindaci dei comuni iblei, convocato per il 29 ottobre prossimo dall’assessore delegato della Provincia di Ragusa, Salvo Mallia, il movimento Una Nuova Prospettiva di Modica si rivolge ai primi cittadini e al Presidente della Provincia per ribadire che in provincia di Ragusa la scelta della forma di gestione è stata fatta e non può essere messa in discussione.
Come tutti ricorderanno le forti mobilitazioni di studenti, associazioni, movimenti, sindacati, della Chiesa, di semplici cittadini, hanno portato alla decisione da parte della conferenza dei sindaci di optare per la gestione pubblica dell’acqua.
Questo risultato, che ha portato la provincia di Ragusa alla ribalta nazionale anche per la capacità degli amministratori di ascoltare le spinte che arrivavano dal territorio e di farle proprie, è un patrimonio ormai acquisito della comunità iblea e come tale non può esserle tolto.
Riteniamo non più necessario tornare sulle motivazioni che rendono imprescindibile la scelta di gestione pubblica in quanto nel nostro territorio, oltre alla riflessione prodotta da quanti si sono battuti in questa direzione, si sono succeduti interventi autorevoli di tantissime personalità che stanno facendo della lotta per riportare la gestione dell’acqua ai cittadini di tutto il mondo una vera e popria scelta di vita.
Basterà ricordare i vari interventi del missionario comboniano padre Alex Zanotelli il quale, dopo la recente approvazione da parte del Consiglio dei Ministri della modifica all’art.23bis della legge 133/2008, in un lungo ed accorato appello alla mobilitazione si è così espresso: “Ancora più incredibile per me è che la gestione dell’acqua sia messa sullo stesso piano della gestione dei rifiuti! Questa è la mercificazione della politica! Siamo anni luce lontani dalla dichiarazione del Papa Benedetto XVI nella sua recente enciclica Caritas in veritate dove si afferma che l’”accesso all’acqua” è “diritto universale di tutti gli esseri umani senza distinzioni e discriminazioni”. Tutto questo è legato al “diritto primario della vita”,  e ancora: “Quella della privatizzazione dell’acqua è una scelta politica gravissima che sarà pagata a caro prezzo dalle classi deboli di questo paese, ma soprattutto dagli impoveriti del mondo (in milioni di morti per sete!)”.
Per rimanere,  poi, in ambito siciliano, si veda cosa sta accadendo nell’agrigentino e si tenga in considerazione che circa 90 amministrazioni comunali siciliane si sono espresse contro la privatizzazione. …

Letto 16047 volte

Vendicari ricorda – L’europa fa morire

Newsletter Associazione “Il Clandestino”

1° Novembre 2009: Vendicari ricorda – 2° Anniversario della strage

Domenica 1° Novembre 2009 ore 21 presso il teatro Garibaldi di Modica:

Lettura scenica: L’europa fa morire

1° Novembre 2009: Vendicari ricorda – 2° Anniversario della strage

leuropafamorireLa notte del 28 Ottobre 2007 annegarono 17 egiziani lungo le coste siracusane vicino a Vendicari. Per non dimenticare le migliaia di vittime del Mediterraneo vi invitiamo a partecipare al 2° Anniversario del naufragio.…

Letto 17168 volte

Vito D’antona risponde a Riccardo Minardo MPA

Dichiarazione del Consigliere Comunale del Movimento Sinistra Democratica, Vito D’Antona.

Vito D'AntonaIl tono con il quale l’on.le Riccardo Minardo ha parlato attraverso la stampa di alcune questioni che riguardano il Comune di Modica appare eccessivamente perentorio rispetto ad una situazione particolarmente difficile, nella quale quotidianamente Sindaco, amministratori e consiglieri comunali cercano di dare il massimo per raggiungere l’obiettivo di risanare il Comune e fornire tutti quei servizi che i cittadini pretendono giustamente di avere in una città normale.
Al di là delle questioni specifiche, sulle quali ha fornito una risposta il Sindaco, ci preme sottolineare il fatto che non possono passare inosservate le dichiarazioni dall’esponente MpA se dovessero avere l’effetto di rappresentare agli occhi dell’opinione pubblica una realtà nella quale, in ruoli e comportamenti differenti, il Sindaco e una parte della maggioranza frenerebbero l’azione di risanamento che invece verrebbe condotta solo dal Movimento per l’Autonomia.…

Letto 22804 volte

Chiesa San Giovanni. Finito il conto alla rovescia

Conto alla rovescia per la chiesa di San Giovanni Evangelista.

Chiesa di San Giovanni a Modica Alta
Chiesa di San Giovanni a Modica Alta

Oggi, 24 ottobre 2009, in base ad un comunicato di 45 giorni fa, avrebbero dovuto avere inizio i lavori per completare la chiesa di San Giovanni Evangelista.

In realtà ho, invece, appreso dal Dirigente Provinciale della Protezione Civile, ing. Chiarina Corallo, che il prossimo 5 Novembre si terrà la gara d’appalto per completare la Chiesa di San Giovanni a Modica Alta, mentre la consegna dei lavori dovrebbe avvenire nei prossimi 10 – 15 giorni.

Pertanto, anche se la data tanto sbandierata sarà rinviata di un mese, si auspica che ormai questa annosa vicenda, che da troppi anni ha fortemente penalizzato la parrocchia, giunga a conclusione restituendo integralmente alla comunità civile ed ecclesiale questo luogo di culto, simbolo di fecondità spirituale ed artistica

Modica, 24/10/2009

Nino Cerruto

Consigliere Comunale
Una nuova prospettiva

Letto 15340 volte