Sgomberato lo spazio autogestito: LA FABBRICA

Pubblichiamo il comunicato del

Gruppo Anarchico di Ragusa
Via G. B. Odierna, 212 – 97100 Ragusa

SGOMBERATO LO SPAZIO AUTOGESTITO LA FABBRICA SOLIDARIETA’ AL COLLETTIVO DEGLI OCCUPANTI

sicilia_libertariaQuesta mattina alle ore 8,30 le forze dell’ordine sono penetrate all’interno dell’ex Hotel San Giovanni, occupato da due mesi, e hanno preso possesso dello stabile, sequestrandolo con tutto il materiale che i giovani del Collettivo La Fabbrica vi avevano sistemato per svolgere le proprie attività. Due membri del Collettivo sono stati accompagnati in questura per stilare il verbale del sequestro; quattro giovani sono stati denunciati per
occupazione abusiva e per l’assurda e inconsistente accusa di violenza nei confronti di due ispettori dell’Inpdap.
Proprio mentre in città viene posto il problema dello spopolamento e dell’abbandono del quartiere del centro storico, uno dei pochi spazi che stava cercando, faticosamente ma con entusiasmo, di rivitalizzarlo, viene chiuso, e i suoi membri denunciati.
Evidentemente chi opera in questa direzione vuole che il degrado del centro si acuisca. Definire abusiva l’occupazione di un bene pubblico lasciato al degrado e all’incuria (senza che nessuno dei responsabili di queste scelte abbia mai pagato o subito denuncia), può essere solo un punto d’onore per chi ha rischiato in prima persona per salvare quel bene e metterlo a disposizione del quartiere e della città.
L’alta frequentazione dell’ex Hotel San Giovanni, divenuto spazio autogestito; le relazioni con gli abitanti del quartiere dei Cappuccini; l’ospitalità ad associazioni senza sede; le decine di iniziative messe in atto (concerti, presentazioni di libri, dibattiti, recitals, esposizioni, cineforum), e i tanti progetti in cantiere rivolti ai bambini, agli anziani, ai senza casa e in generale a chi ha voglia di fare cultura ma si trova schiacciato da un ambiente che nega spazi e possibilità a chi non fa parte del giro ecclesiastico e politico, sono tutti fatti che dimostrano la giustezza della scelta di occupare.…

Letto 12355 volte