Modica presente alla manifestazione contro acqua privata

Logo_Campagna__Salva_l_Acqua_

Sabato 20 marzo a Roma si è svolta una grande manifestazione contro la privatizzazione dell’acqua, imposta dall’attuale governo agli enti pubblici locali, ed a sostegno della legge di iniziativa popolare presentata, e bloccata, in parlamento, che tende a ripubblicizzare la gestione del Servizio Idrico (sul sito www.roma.repubblica.it/ trovate foto e filmati)
Il comune di Modica era rappresentato dal Sindaco presente alla manifestazione; il gonfalone è stato portato da alcuni studenti modicani residenti a Roma.
Significativo il fatto che a sfilare, oltre ovviamente a tutti i comitati, provenienti da ogni parte della penisola, sorti per contrastare il processo di privatizzazione dell’acqua, vi erano anche molti sindaci, soprattutto  quelli dei comuni già colpiti dal flagello della privatizzazione, e tra questi molti erano siciliani e diversi del PDL (come ad es. il sindaco di Noto), nonostante in una piazza vicina vi fosse la manifestazione di Berlusconi.
All’arrivo a Piazza Navona, gremita fino all’inverosimile, oltre agli interventi dei rappresentanti dei vari comitati, del rappresentante della Diocesi Termoli, di Padre Alex Zanotelli, vi sono stati anche quelli dei sindaci delle zone dove l’esperienza della privatizzazione è consolidata da quasi un decennio (Arezzo) e di quelle in cui invece la privatizzazione è più recente (Agrigento). Il comune denominatore è che la privatizzazione, che doveva essere sinonimo di efficienza nella gestione del servizio idrico, investimenti per la realizzazione delle infrastrutture della rete idrica, non ha portato nulla di tutto questo, comportando solo un accentuato aumento delle tariffe.
Il 15 Aprile partirà in tutta Italia la raccolta delle firme per il referendum teso ad abolire tutte quelle norme che in Italia hanno imposto gli Enti Locali la privatizzazione di questo servizio.
In Sicilia 135 comuni, tra cui Modica, e la provincia di Messina hanno presentato all’ARS la proposta di legge  per la ripubblicizzazione del Servizio Idrico e che ha già incontrato il parere favorevole dei capigruppo del Parlamento Regionale.

Di seguito l’articolo apparso su Repubblica

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/03/20/news/corteo_acqua-2778409/

http://www.rainews24.rai.it/it/canale-tv.php?id=18714
Nino Cerruto

Letto 22690 volte

One thought on “Modica presente alla manifestazione contro acqua privata”

  1. Carissimi,
    mi sembra opportuno non lasciare vuota questa importante casella.
    Ho intenzioni serie, dopo una lunga attività presso l’università “Sapienza” di Roma, di trasferirmi con la famiglia da voi, a Modica.
    Arrivo in ritardo, mi rendo conto, e sul problema e con il commento.
    Ma bisogna evitare in ogni modo lecito, la privatizzazione dell’ACQUA, senza La QUALE non può esistere vita.
    Informate non solo i cittadini adulti, ma anche le scolaresche, e premete, premiamo sulle Istituzioni.
    Le stesse che promanano da scelte popolari e che sono, dovrebbero essere popolari per definizione e realtà fattuale, quindi verso il popolo e non contro.
    Le privatizzazioni in altre città e altri siti hanno solo creato arricchimento per pochi e debiti assurdi per tanti.
    Dobbiamo cercare e trovare acqua non solo per gli attuali “residenti” ma per i nostri figli-residenti di domani.
    Auguri, per il momento.
    Dr Filippo Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *