L’africa per i bimbi di Adro (Brescia)

Riportiamo  la lettera di padre Giovanni Piumatti, missionario in Congo, che ha inviato 700 euro per pagare la mensa ai bambini di Adro (Brescia)

—————————————–

Anche io dico: Non ci sto
Caro “cittadino di Adro”, abbiamo letto qua in Africa, la tua lettera “Io non ci sto” e anche noi ci uniamo al tuo messaggio e al tuo gesto. Inviamo un contributo per pagare la mensa per un anno a uno dei tuoi-nostri bimbi…
A Muahnga e Bunyatenge, piccoli villaggi di foresta, ogni giorno diamo a tutti i ragazzi delle scuole (circa 900) una tazza di “masoso”, pappetta fatta mais-sorgo-soja senza zucchero: è capitato qualche volta che la casseruola si vuotasse troppo in fretta; subito i bimbi che avevano già ricevuto si sono mossi e hanno condiviso la loro tazza con gli altri.…

Letto 14866 volte

Multiservizi: Relazione

MULTISERVIZI

Parte prima.

La nascita

Facendo seguito alla delibera di giunta n. 169 del 25/10/2002 , il Consiglio Comunale di Modica il 24/3/2003 approva la costituzione della società mista a prevalente capitale pubblico (51%). Essa viene poi ufficialmente costituita il 27/7/2004 con la soc. OMNIA GLOBAL S.r.l. , con sede in Catania in via Toselli 40.

Scopo.

Nello statuto approvato dal CC si legge che gli obiettivi che ci si prefiggeva raggiungere erano:

  1. introdurre modalità di gestione dei servizi improntate a criteri di economicità, efficacia, efficienza, così da ridurre i costi, elevare gli standard qualitativi e quantitativi dei servizi;
  2. assicurare lo sbocco occupazionale dei lavoratori precari (articolisti LSU ed LPU) di tipo duraturo e non assistito, derivante da un’iniziativa avente valenza economico-imprenditoriale con garanzia di stabilità

Il Consiglio di Amministrazione…

Letto 22515 volte

Relazione attività amministrativa 18 mesi

1. Premessa

La presente relazione si propone di presentare un resoconto ragionato sui primi 18 mesi di attività del Sindaco e della Amministrazione Comunale.

Come si ricorderà, la tornata elettorale conclusasi nel mese di Luglio dell’anno 2008 si svolse a distanza di appena un anno dalla precedente e fu determinata dalle dimissioni dell’allora Sindaco, rieletto nel 2007 dopo il primo quinquennio amministrativo e poi candidatosi alle Elezioni Regionali del 2008.

La precedente Amministrazione aveva avuto una continuità di sei anni, tale da consentire una pienezza di sviluppo del programma amministrativo; essa aveva goduto inoltre di una amplissima maggioranza in seno al Consiglio Comunale.

Lo scenario che si presentava tuttavia agli elettori nella tarda primavera del 2008 era contrassegnato da una fortissima conflittualità sociale, derivante soprattutto dall’incancrenirsi dei ritardi nei pagamenti al personale e ai fornitori del Comune, e dall’esplodere della emergenza rifiuti, sintomo anche di un problema strutturale maggiore e di più ampio degrado amministrativo.

Nel corso della campagna elettorale del 2008 l’argomento del Comune deficitario fu ancora oggetto di aspro confronto politico, in dipendenza della negazione o fortissima sottovalutazione del tema da parte dello schieramento avverso a quello del Sindaco che poi risultò vincitore.

Il primo compito del Sindaco e della nuova Amministrazione era dunque quello di capire dall’interno – al di là degli indicatori noti ai cittadini modicani – la vera consistenza dei problemi da affrontare.

2. La crisi finanziaria

La dimensione del baratro finanziario fu subito chiara sin dal primo impatto e dall’esame di una nota predisposta dal dirigente della ragioneria sul disavanzo e sui debiti fuori bilancio. Fu subito evidente che i bilanci predisposti e approvati in anni precedenti non rispecchiavano la realtà dei conti del Comune.

A quel punto fu necessario assumere un orientamento circa la dichiarazione o meno del dissesto. La questione era, e per certi versi rimane ancora, controversa: nel senso che questo rischio non potrà considerarsi definitivamente scongiurato fintantoché non si produrranno bilanci stabilmente riequilibrati, al cui interno ci siano vere coperture della competenza e del debito.

Come è noto, la scelta della Amministrazione e della sua maggioranza consiliare fu per la non dichiarazione dello stato di dissesto e per un orientamento operativo volto ad amministrare come se si fosse in presenza di un dissesto.…

Letto 27630 volte

Italia dei volari: intervento sul processo “Modica bene”

Riceviamo e pubblichiamo

ITALIA DEI VALORI – CIRCOLO CITTADINO DI MODICA – COMUNICATO STAMPA

Abbiamo letto sui quotidiani, e per intero, l’atto di accusa che la procura , nella persona del procuratore capo dottor Puleio, che ringraziamo per aver reso di facile conoscenza al popolo, avanza nei confronti di parte dei protagonisti degli ultimi 10 anni  di vita politica modicana.

Noi non sappiamo se Drago, suo fratello, Torchi, e tutti gli altri, politici e imprenditori siano da considerarsi, individualmente, corrotti e corruttori. Questo lo decideranno i giudici.

Ma quello che nessuno fino ad ora ha colto è l’enormità, per una città delle dimensioni di Modica, delle cifre in gioco: 14  milioni di euro accertati !

Tutti in una girandola di assegni e contanti , che ha coinvolto moltissime persone.

Questi sono fatti, queste sono cifre  incontrovertibili ed acclarate; sarà sicuramente sulla interpretazione da dare a questi movimenti di denaro che si batteranno le difese.

Ma quello che appare indiscutibile è il fatto che questo non sarà solo il processo a fatti specifici sui quali il tribunale dovrà decidere se penalmente rilevanti , ma è il processo alla gestione della vita pubblica a Modica negli ultimi 10 anni.

E questo sarà un processo che i modicani faranno nelle piazze, nei bar, nelle loro menti.

Sarà un processo senza appello.…

Letto 13896 volte

Vittoria degli immigrati di Alex Zanotelli

Napoli, 16 aprile 2010

Vittoria degli immigrati

Alex Zanotelli

Oggi alle ore 13.00 sei dei nove rifugiati della nave da carico “ Vera D”, sono stati rilasciati dal CIE (Centro di identificazione ed espulsione) di Brindisi , su istanza del giudice,  perché presunti minori. Abbiamo accolto questa notizia  con un urlo di gioia : giustizia fatta per gli immigrati, una vittoria per gli attivisti napoletani che hanno difeso passo  passo i nove immigrati.

Il nostro impegno è iniziato quando il 7 aprile la nave da carico “Vera D”, che batte bandiera liberiana, aveva attraccato al molo 51 nel porto di Napoli, dichiarando di avere a bordo nove immigrati clandestini(erano saliti segretamente ad Abidjan, in Costa D’Avorio).Per motivi di sicurezza , la “Vera D” è stata bloccata dalle autorità portuali fino al 12 aprile, quando gli attivisti anti-razzisti ne sono venuti a conoscenza. Da quel momento gli attivisti hanno iniziato a presidiare la nave perché non salpasse, dato che il Ministero degli interni vuole che gli immigrati vengano respinti. La lunga trattativa fra la compagnia della nave e gli attivisti si è conclusa nel cuore della notte di quel 12 aprile. Alcuni attivisti , accompagnati da un legale, sono saliti a bordo per incontrare i nove immigrati. Tutti hanno chiesto l’asilo politico e sei di loro si sono dichiarati minorenni. Subito dopo è stato presentato un esposto alla Procura della Repubblica e all’autorità portuale, dove si richiedeva il diritto di asilo, nonché la tutela dei sei minori. Così i nove clandestini (cinque nigeriani e quattro ghaneani) sono sbarcati alle ore 12.00  del 13 aprile. Una bella vittoria questa, in un’Italia che ha votato il “Pacchetto Sicurezza” di Maroni, un’Italia che sta’respingendo’ i ‘disperati ‘della storia. E’ straordinario che il Comune di Napoli abbia dato la disponibilità ad accoglierli.…

Letto 18266 volte

Pavimentazione Strade a Modica

Il Sindaco di Modica, Antonello Buscema e l’assessore al Bilancio Giuseppe Sammito liberano dal bilancio risorse pari a € 354.000 per il progressivo finanziamento per interventi di pavimentazione di alcune strade cittadine.
Con questo primo finanziamento si realizzeranno le seguenti pavimentazioni stradali:
• pavimentazione straordinaria della Via Risorgimento ( da prolungamento Via Alcide De Gasperi a ss 115) per un importo di € 130.000;
• pavimentazione straordinaria della Via Sacro Cuore, delle traverse e della Via della Piscina per un importo di € 124.000;
• manutenzione straordinaria e pronto intervento ( contratto aperto) delle strade comunali per un importo di € 100.000.

“ E’ per noi preminente e fondamentale – dichiarano il Sindaco e l’assessore al Bilancio Sammito- procedere alla pavimentazione delle stradi comunali per garantire sicurezza e buona viabilità agli automobilisti.
Nella direttiva abbiamo invitato il dirigente a porre in essere, rapidamente,le gare nonché a rendere esecutivi gli altri progetti di massima segnalati, poiché altre risorse finanziarie saranno rese disponibili per la effettuazione di lavori di pavimentazione stradale per dare una risposta concreta a necessità legittime dei cittadini.”

Letto 18248 volte