BILANCIO DI PREVISIONE 2010

Pubblichiamo questo contributo di Nino Cerruto per cercare di capire meglio la situazione economica del comune di Modica e capire quale eredità ci è stata lasciata…
BILANCIO DI PREVISIONE 2010

Premessa

Nella seduta del Consiglio Comunale di Giovedì 9/9/2010 è stato approvato, dopo oltre 7 ore di dibattito, il Piano triennale delle Opere Pubbliche ed il bilancio di previsione per l’anno 2010.

Il forte ritardo con cui è stato deliberato lo strumento finanziario, che in una situazione di normalità andrebbe approvato entro il 31 Dicembre dell’anno precedente rispetto al quale l’esercizio si riferisce, è indice delle forti difficoltà finanziarie in cui ancora si trova il nostro Ente, per cui risulta arduo far quadrare i conti e nello stesso tempo elaborare bilanci reali.

Vi sono infatti alcuni nodi di fondo fortemente critici che pendono come una spada di Damocle sul Comune e che possono portare alla dichiarazione di dissesto finanziario.

I nodi critici

Le pesanti situazioni di problematicità finanziaria sono principalmente costituite da:

  1. Disavanzo di amministrazione che con il consuntivo 2009 ammonta a circa € 18.300.000;
  2. Debiti fuori bilancio di cui in 2 anni ne sono stati riconosciuti e pagati per circa € 10.000.000;
  3. Uscite obbligatorie, sono quelle rigide, in non vi sono possibilità di intervento, la maggior parte delle quali riguarda il personale spese che, nel 2010, ammontano a circa € 19.000.000 (precisamente 19.267.798);
  4. Grossi creditori che sono:

a)     L’ENEL per circa € 10.000.000;

b)    l’università per circa € 9.000.000;…

Letto 24512 volte

Rete NO TRIV

“NASCE LA RETE DEI COMITATI NOTRIV SICILIANI CONTRO LE TRIVELLAZIONI GAS-PETROLIFERE IN SICILIA”

Domenica 19 settembre 2010  a Scicli primo appuntamento di coordinamento

Si è ufficialmente costituita LA RETE DEI COMITATI NOTRIV SICILIANI, che comprende gruppi organizzati nelle città di Marsala, Sciacca, Menfi, Castelvetrano, che si estende fino ai comuni dell’area sud orientale della Sicilia tra cui Noto, Scicli, Caltagirone, Vittoria, Modica, ecc.

Si tratta di un’iniziativa di grande importanza, che sottolinea l’impegno e l’attenzione con cui tanti cittadini ed organizzazioni stanno seguendo la questione delle trivellazioni gas-petrolifere nel Canale di Sicilia e nella terra ferma della Sicilia, dopo il boom di autorizzazioni concesse nei mesi scorsi dal Ministero per le Attività Produttive (off-shore) e dall’Assessorato all’Industria della  Regione Siciliana ( on-shore) .…

Letto 16598 volte