Proposte di provvedimenti per contrastare la ludopatia

Al Sindaco ed agli Assessori

Al Presidente ed ai Consiglieri Comunali

Comune di Modica

Sede

e pc agli organi di informazione

Oggetto: proposte di provvedimenti per contrastare la ludopatia.

Il gioco d’azzardo in Italia, nella nostra Regione, in provincia di Ragusa ed a Modica assume sempre più i connotati di una emergenza e piaga sociale che, a poco a poco, sta portando alla rovina interi nuclei familiari.

In provincia di Ragusa, dove si registrano 700 punti giochi (nel 2.000 erano appena 70), si spendono 821.000 euro al giorno; una ricchezza che, invece di essere investita localmente, approda ad altri lidi lontani dal nostro territorio il quale viene ulteriormente impoverito e defraudato.

Letto 5121 volte

A POCO A POCO

Il gioco d’azzardo in Italia, nella nostra Regione, in provincia di Ragusa ed a Modica assume sempre più i connotati di una emergenza e piaga sociale che, a poco a poco, sta portando alla rovina interi nuclei familiari.

Alcuni dati, economici e sociali, possono dare l’idea della vastità della portata del fenomeno.

L’industria del gioco d’azzardo è la terza impresa italiana con un fatturato, nel 2014, di 103 miliardi di euro, pari al 4% del PIL nazionale: i suoi evidenti prodotti principali sono: degrado, dipendenza, solitudine e miseria.

L’Italia si pone al 1° posto in Europa, ed al 3° nel mondo, tra i paesi che giocano di più, con una spesa pro capite (neonati compresi) di oltre 1.260 euro.

In Sicilia si spendono 5,5 miliardi l’anno, circa 1.000 euro a persona, mentre in provincia di Ragusa, dove si registrano 700 punti giochi (nel 2.000 erano appena 70), si spendono 821.000 euro al giorno, una ricchezza che, invece di essere investita localmente, approda ad altri lidi lontani dal nostro territorio il quale viene ulteriormente impoverito e defraudato.

Letto 4314 volte