POLISPORTIVO CAITINA: TRA FALSA PARTENZA E DOPING

Sarà stata la fretta nella risposta o l’agitazione per l’imminente apertura dell’evento fieristico, ma è di tutta evidenza che il Sindaco Ignazio Abbate, nella replica al nostro comunicato, manifesta tanta distrazione, superficialità e poca memoria.

Se avesse preso un bel respiro e si fosse concentrato sulla realtà dei fatti, probabilmente avrebbe ricordato a sé stesso che, nel 2011, allorquando lo stesso imprenditore chiese ed ottenne dall’amministrazione guidata dal Sindaco Antonello Buscema di poter realizzare l’evento fieristico all’interno del polisportivo Caitina, il movimento politico Una Nuova Prospettiva presentò un’interrogazione in consiglio comunale e fece seguire un comunicato con tanto di documentazione fotografica che attestava i danni arrecati alla pista e ad altre parti dell’impianto sportivo.

Tutto questo non prima di avere provato a far recedere dalla decisione l’amministrazione comunale di allora, con la quale risultava facile interloquire.

Letto 4567 volte

POLISPORTIVO CAITINA: FUORI I GIOVANI, ENTRI LA FIERA!

Dall’11 al 19 giugno i tanti giovani sportivi che, tramite le associazioni di appartenenza, utilizzano l’anello di asfalto del polisportivo Pietro Scollo (campo Caitina), unica struttura in città che rende possibile un allenamento con minimi requisiti tecnici e di sicurezza, dovranno lasciare spazio ad un’iniziativa fieristica privata che avrebbe potuto, facilmente, trovare spazio altrove.

Apprendiamo, infatti, che l’edizione 2016 della Fiera della Contea si svolgerà, quest’anno, all’interno del suddetto polisportivo.

Non si può non far risaltare l’inopportunità della scelta del Sindaco Abbate, considerata la valenza e l’importanza di garantire ai giovani (e meno giovani) sportivi l’utilizzo della struttura, specialmente in questo periodo nel quale gli atleti si preparano ad affrontare gare e competizioni e che, pertanto, richiede le migliori condizioni di allenamento e la necessaria serenità per affrontare gli importanti e tanto attesi appuntamenti agonistici.

Letto 4349 volte